/ Territorio

Territorio | 16 maggio 2022, 08:57

Besozzo, la protesta della onlus Italia-Moldova contro Cristiano Malgioglio: «All'Eurovision ha denigrato gli artisti moldavi»

Il presidente dell'associazione Gian Luca del Marco ha inviato una lettera formale alla Commissione di Vigilanza Rai: «Espressi giudizi di estrema negatività, con crudeltà e immeritate critiche, toccando anche la sfera personale, solo ed esclusivamente nei confronti del gruppo artistico moldavo "Zdob i Zdu and Advahov Brothers»

Foto da Facebook

Foto da Facebook

Dura protesta dell'associazione Italia-Moldova di Besozzo nei confronti di Cristiano Malgioglio, per le frasi espresse dal conduttore durante la trasmissione Eurovision nei confronti di un gruppo musicale moldavo.

Il presidente della onlus besozzese Gian Luca del Marco ha inviato una formale lettera di protesta alla Commissione di Vigilanza Rai che vi proponiamo integralmente di seguito:

«Spettabile Commissione di Vigilanza della RAI,

in riferimento alla programmazione televisiva andata in onda sul canale RAI 1 il giorno 14 maggio u.s. con inizio alle ore 21 e relativa alla finale del concorso Eurovision 2022, lo scrivente Gian Luca del Marco, in qualità di presidente dell’Associazione Italia-Moldova, intende denunciare quanto segue.

Uno dei tre commentatori del programma, il cantante e paroliere Cristiano Malgioglio, noto e stravagante personaggio televisivo, ha più volte espresso giudizi di estrema negatività in merito all’esibizione del gruppo artistico moldavo “Zdob i Zdu and Advahov Brothers”, sottolineando, a giudizio di molti, con forza e crudeltà, immeritate critiche al valore artistico del gruppo ed alla canzone rappresentata.

Preso atto che il Malgioglio durante tutta la programmazione del concorso canoro ha espresso commenti negativi e manifestato parole di avversità solo ed esclusivamente nei confronti del gruppo moldavo;

Rilevato che lo stesso ha, in virtù della sua notorietà televisiva, palesemente influenzato la giuria popolare, tradendo il ruolo di puro commentatore e di traduttore in italiano di quanto espresso dai reali presentatori dell’Eurovision in lingua inglese;

Considerato che i malevoli giudizi attinenti al valore professionale del gruppo moldavo hanno investito anche la sfera personale degli stessi, offendo di fatto l’intera comunità di circa 250.000 cittadini moldavi presenti sul territorio italiano;

Si chiede con forza che questa Commissione valuti il comportamento del Malgioglio in relazione a quanto sopra esposto al fine di verificare se sussistano fondati e reali motivi per stigmatizzare quanto accaduto, invocando un atto di scuse pubbliche da inoltrare alle autorità moldave quale gesto riparatore per l’offesa, a nostro avviso, subita da una intera comunità».

In fede.

Gian Luca del Marco

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore