/ Varese

Varese | 14 maggio 2022, 18:53

Varese contro gli sprechi alimentari: un concorso premia la ricetta migliore realizzata con gli scarti

Il piatto più votato sarà premiato durante la cena benefica di Varese Solidale del 28 maggio alla quale parteciperà anche Max Laudadio. La ricetta deve avere come ingrediente principale un cibo che solitamente si spreca come pane raffermo, scarti di frutta e verdura e avanzi vari

Foto d'archivio generica

Foto d'archivio generica

La città di Varese in campo contro gli sprechi alimentari con un contest per sensibilizzare i cittadini sull'importante tema. 

L’idea è nata in occasione del tavolo di lavoro Varese città antispreco, coordinato dall’assessora alla Tutela ambientale ed Economia circolare Nicoletta San Martino, che spiega.

«Un’occasione - spiega San Martino - per coinvolgere tutti sul tema della riduzione degli scarti alimentari, che in molti casi possono essere trasformati in risorse. La ricetta più votata sarà premiata durante la cena che ha scopi benefici, per il sostegno di realtà solidali cittadine».

Il piatto più votato sarà premiato durante Varese Solidale, la cena benefica prevista per il 28 maggio e patrocinata dal Comune di Varese, che quest’anno è realizzata proprio con ricette antispreco.

A premiare la vincitrice o il vincitore, con libri a tema, sarà Max Laudadio, che sostiene la manifestazione.

La ricetta deve avere come ingrediente principale un cibo che solitamente si spreca, come pane raffermo, scarti di frutta e verdura, avanzi, mentre come ingredienti extra sono ammessi olio, sale e pepe, erbe aromatiche, spezie, farina, latticini, uova. 

Una volta preparato, si dovrà pubblicare sul proprio profilo Instagram o Facebook l'immagine del piatto, con indicati ingredienti e preparazione, riportando come riferimento al contest  #varesecittaantispreco #varesesolidale.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore