/ Politica

Politica | 07 maggio 2022, 15:07

Campagna elettorale a Cassano Magnago: gazebo e punti di domanda

Centrodestra diviso in due tronconi, centrosinistra in assetto (quasi) tradizionale e civici vivaci, fra Progetto Cassano 2032, attivo da settimane, e Cassano Futura, pronta a presentarsi

Il gazebo di Fratelli d'Italia e Progetto Cassano 2032, nelle foto in fondo all'articolo quelli del centrosinistra e della civica Poliseno-Ottaviani

Il gazebo di Fratelli d'Italia e Progetto Cassano 2032, nelle foto in fondo all'articolo quelli del centrosinistra e della civica Poliseno-Ottaviani

Inchiostro e sedie. Cioè firme e gazebo. Sabato pre-elettorale a Cassano Magnago, fra ricerca di sottoscrittori per presentare le liste e spiegazioni su programmi e progetti.

Sul fronte firme, soglia non inarrivabile: ne servono meno di 60. Quanto ai rapporti tra le varie realtà, partiti e civici sono vicini, in almeno in un caso addirittura gomito a gomito. Ci si aspetterebbe un minimo di contrasto, magari garbato. Un’azione per marcare il territorio. E invece no. Il presidio di Fratelli d’Italia sta accanto a quello di Progetto Cassano 2032. All’intorno, traffico, auto a flusso continuo. Cittadini a piedi transitano e si fermano a parlottare. Battono pacche sulle spalle indifferentemente, nel momento in cui riconoscono volti, storie, persone.  Osservano la situazione alcuni volti noti. Riconosciuti, in pochi minuti, Alessandro Passuello (in partenza verso lo stand della “Lista Poliseno – Ottaviani sindaco), Maurizio Tosatti e Rocco Dabraio (Progetto Cassano 2032, il secondo è il candidato sindaco per la civica, attivissima).

Pochi passi ed ecco il gazebo del centrosinistra. Gemma Tagliabue, Pd, è in trincea, raccoglie le firme. Due minuti e arriva Tommaso Police, candidato sindaco. Luca Radice, volto noto e apprezzato della politica locale, osserva, sorveglia, scambia battute. Traffico di auto intenso anche lì. Talmente lento che è un attimo: i passanti salutano, chiamano per nome, si scambiano cenni. C’è chi passa, parcheggia e torna a piedi per firmare. Atteggiamento in bilico fra attenzione e ottimismo.

Poi c’è il gazebo della “Lista civica Poliseno – Ottaviani sindaco”. È in una postazione storica per i sostenitori del primo cittadino uscente. Di nuovo: cenni ai (e dai) passeggeri delle tante auto, in lento transito, e ritorno, a piedi, di persone che mettono la firma. In prima linea, anche in questo caso, il candidato sindaco, Pietro Ottaviani, con volti conosciuti. In una manciata di minuti, si vedono Alessandro Passuello, Salvatore Maida, Sergio Piotti, Andrea Pisani, Roberto Saporiti, Daniele Mazzucchelli.

E i cittadini? Si interrogano. Non sono molti quelli davvero informati. Ma, fra questi, le domande non mancano. Le più frequenti: non è strana l’alleanza tra una formazione come Fdi e una civica (per Ottaviani, ndr)? Più insistente: ma com’è che Lega e Forza Italia si uniscono intorno a un candidato, Osvaldo Coghi, rapportabile a Comunione e Liberazione (l'altro ramo del centrodestra, ndr)? In caso di ballottaggio, come si muoveranno gli elettori di queste alleanze? E che cosa farà “Progetto Cassano 2032”, novità fresca, probabilmente destinata a un buon risultato al primo turno?

Ancora: dove sono Forza Italia e Lega? Se lo sono chiesto in molti, oggi. «Probabilmente, viste le poche firme necessarie per presentarsi, stanno raccogliendo adesioni casa per casa» ipotizzava qualcuno. Altro parere raccolto sui marciapiedi di Cassano: «La lista non è pronta. O forse stanno lavorando alla presentazioni di due liste».

In attesa di aggiornamenti, verosimilmente in arrivo, l’appuntamento con una realtà inedita è per domani, domenica 8 maggio: in piazza Libertà ci sarà “Cassano futura”, candidata sindaco Stefania Passiu, unica donna in lizza, in attesa di nuove su quanti vorrebbero proporre una lista intitolata a Domenico Uslenghi. 

Stefano Tosi


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore