/ Altri sport

Altri sport | 18 marzo 2022, 17:13

Formula 1, "Let's dance": prima tappa e prime sorprese

“Balliamo” è il riassunto della prima giornata ufficiale del mondiale di F1 2022 in Bahrain

Formula 1, "Let's dance": prima tappa e prime sorprese

“Let’s Dance”, iniziava così la famosa canzone del Duca Bianco, David Bowie: “Balliamo” è il riassunto della prima giornata ufficiale del mondiale di F1 2022. Bahrain 2022 prima tappa di questa lunghissima stagione inizia subito con alcune sorprese.

Partiamo con le prime prove libere, Gasly batte un colpo e mette davanti la Alpha Tauri, la scuderia satellite di Red Bull con le gomme più morbide a disposizione nel week end di gara e stampa il miglior tempo.

In grande difficoltà McLaren con continui problemi ai freni, bene Red Bull e Ferrari gli unici a non aver montato le gomme da qualifica. Mercedes nel primo pomeriggio italiano ha evidenziato le difficoltà già emerse in fase di test.

I tempi delle P1:

1 Pierre Gasly AlphaTauri 1:34.193 (soft)

2 Charles Leclerc Ferrari 0.364s (medium)

3 Carlos Sainz Ferrari 0.418s (medium)

4 George Russell Mercedes 0.436s (soft)

5 Max Verstappen Red Bull 0.549s (medium)

6 Lance Stroll Aston Martin 0.621s (soft)

7 Lewis Hamilton Mercedes 0.750s (soft)

8 Fernando Alonso Alpine 0.807s (soft)

9 Yuki Tsunoda AlphaTauri 0.835s (soft)

10 Sergio Perez Red Bull 0.857s (medium)

11 Guanyu Zhou Alfa Romeo Racing 0.860s (soft)

12 Esteban Ocon Alpine 0.958s (soft)

13 Nicholas Latifi Williams 1.451s (soft)

14 Nico Hulkenberg Aston Martin 1.622s (soft)

15 Alex Albon Williams 1.730s (soft)

16 Lando Norris McLaren 2.111s (medium)

17 Daniel Ricciardo McLaren 2.209s (medium)

18 Mick Schumacher Haas 2.343s (medium)

19 Kevin Magnussen Haas 2.611s (medium)

20 Valtteri Bottas Alfa Romeo Racing no time (soft)

Nel pomeriggio italiano, sera per il Bahrain, le P2 hanno finalmente svelato le carte in tavola. Nella prima parte delle prove tutte le scuderie si sono concentrate sul giro secco in previsione della qualifica. 

Il campione del mondo Verstappen timbra il cartellino e si mette davanti a tutti con un giro quasi da qualifica, subito dietro Charles Leclerc a pochi millesimi e il compagno di squadra Sainz.

Molto bene Red Bull e Ferrari, bene Alpine con Fernando Alonso che si piazza al quinto posto e la Alfa Romeo di Bottas al sesto.

Non benissimo McLaren che ha avuto problemi sia in P1 che in P2, anche Aston Martin in difficoltà come Williams.

Alfa Romeo e Haas hanno stupito e i dati di queste scuderie dimostrano il potenziale del motore Ferrari che quest’anno sembra aver recuperato lo smalto di un tempo.

Dubbi sulla Mercedes, se infatti Russell si piazza al quarto posto, Hamilton è nelle retrovie e non riesce a trovare confidenza con la nuova macchina.

Impressionante il passo gara di Red Bull e Ferrari, quasi un secondo più veloce delle altre vetture sul long run.

Di seguito i tempi della P2:

1 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing1:31.936 (soft)

2 Charles LECLERC Ferrari+0.087 (soft)

3 Carlos SAINZ Ferrari+0.584 (soft)

4 George RUSSELL Mercedes+0.593 (soft)

5 Fernando ALONSO Alpine+0.941 (soft)

6 Valtteri BOTTAS Alfa Romeo+1.015 (soft)

7 Sergio PEREZ Red Bull Racing+1.022 (soft)

8 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.149 (soft)

9 Lewis HAMILTON Mercedes+1.208 (soft)

10 Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team+1.247 (soft)

11 Lando NORRIS McLaren+1.344 (soft)

12 Esteban OCON Alpine+1.424 (soft)

13 Pierre GASLY AlphaTauri+1.685 (soft)

14 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.853 (soft)

15 Guanyu ZHOU Alfa Romeo+2.017 (soft)

16 Lance STROLL Aston Martin+2.022 (soft)

17 Nico HULKENBERG Aston Martin+2.125 (soft)

18 Daniel RICCIARDO McLaren+2.230 (soft)

19 Nicholas LATIFI Williams+2.550 (soft)

20 Alexander ALBON Williams+2.799 (soft)

Domani avremo la prima qualifica dell’anno.

Lorenzo Pisani

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MARZO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore