/ Economia

Economia | 15 marzo 2022, 07:25

Caro carburante, il decalogo per combatterlo e risparmiare

Alcuni suggerimenti per cercare di contrastare gli aumenti secondo gli esperti di Ansa Motori. Dalla pianificazione alla manutenzione, dai pesi in auto allo stile di guida tutti i trucchi

Caro carburante, il decalogo per combatterlo e risparmiare

I prezzi non si possono abbassare, ma i consumi sì. Con alcuni accorgimenti, si può almeno fare questo e risparmiare un poco. Gli esperti di Ansa Motori hanno ricordato dieci consigli che possono aiutare in questo compito.

1. Pianificare il percorso - È bene farlo con cura, in modo da non essere costretti a cambiare strada o a ritrovare la meta perduta, con l'effetto di un inesorabile aumento di chilometri e di piede sull'acceleratore. Dunque, non solo azionare il navigatore, bensì pianificare bene prima.

Gli esperti ricordano che il motore consuma di più quando è freddo: importante, ad esempio, prevedere più soste e più commissioni ad ogni viaggio, come approfittare di fare la spesa quando si va a prendere i bambini.

2. Se possibile, stare alla larga dalle ore di punta - Non solo per scongiurare lo stress, ma appunto per ridurre i consumi. Se si ha la possibilità di anticipare o posticipare il viaggio, è decisamente utile.

3 Badare sempre a una corretta manutenzione del veicolo - Un veicolo efficiente è il migliore alleato. Vanno rispettati i programmi dei tagliandi ed è opportuno scegliere l'olio giusto. Anche l'attenzione alle pressioni di gonfiaggio dei pneumatici aiuta.

4. Corretta gestione di caldo e freddo  - Cerchiamo di non trovarci con i vetri appannati in inverno: l'uso degli sbrinatori e a maggior ragione della specifica funzione rapida nel climatizzatore influisce sulla domanda di elettricità, peggiorando i consumi. Infatti, così il motore lavora più intensamente e si usa più carburante. Discorso capovolto in estate, anche lasciare l'auto sotto il sole è l'anticamera a un maggior consumo poi.

5 State leggeri - La massa che il motore deve spostare influisce a sua volta. Lasciate l'auto più leggera possibile: niente attrezzi, taniche e altre cianfrusaglie nel bagagliaio. Se bisogna trasportare pesi, allora conteniamo la velocità. Barre portatutto e portapacchi sul tetto non andrebbero lasciati quando non vengono usati: creano una maggior resistenza all'avanzamento. Risultato,  maggiori consumi anche del 10%.

6. Guida rilassata - Aiuta anche moderare la velocità (il migliore risultato si ottiene attorno a 80-90 km/) e acceleratore con giudizio. Anche una maggiore attenzione alla strada influisce positivamente: ad esempio anticipando quando possibile il rallentamento al semaforo rosso.

7. La marcia corretta - Serve la marcia che richiede la minor pressione sull'acceleratore per mantenere l'andatura. Se l'auto è dotata di indicatore del consumo istantaneo, noterete che passare dalla terza alla quarta ad una velocità più bassa peggiora la situazione.

8. Ridurre la velocità in autostrada - In autostrada scendere dai 130 km/h regolamentari a 115 km/h effettivi contribuisce ad abbassare i consumi del 20-25%

9. Fare rifornimento quando e dove conviene - Sembra scontato, ma non lo è. Trovarsi nella necessità di fare il pieno dove benzina e gasolio sono più cari è frequente. Chiaro anche come sia non consigliabile percorrere molti chilometri per raggiungere una stazione di servizio low cost. Anche qui la parola d'ordine è programmazione, aiutano le App che indicano il prezzo praticato nei diversi distributori.

10. Usare la modalità Eco - Sfruttiamo l'elettronica e le App. Molte auto sono dotate di modalità Eco che ottimizza i consumi: perché valuta lo stile di guida e stacca i sistemi energivori.

Redazione

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore