Hockey - 03 marzo 2022, 22:45

Eterno Marcello Borghi, eroici Mastini: sbancano Egna 5-2 con due linee e mezzo e riaprono la serie!

Dopo due anni di sacrifici ed esilio, i gialloneri vanno a sbancare il ghiaccio dell'Unterland con doppietta dell'attaccante varesino, una straordinaria prova di squadra e riaprono il quarto playoff. Delirio e lacrime di gioia per i tifosi gialloneri presenti. Sabato all'Agorà (20.30) questo gruppo merita solo applausi

Si ringraziano per le foto i Mastini Forever presenti a Egna questa sera e in particolare Vise, Gigi, Irri, Oana e Joelle. Le ultime tre foto della gallery sono invece quelle ufficiali della società giallonera

Si ringraziano per le foto i Mastini Forever presenti a Egna questa sera e in particolare Vise, Gigi, Irri, Oana e Joelle. Le ultime tre foto della gallery sono invece quelle ufficiali della società giallonera

Muraro (Mordenti), Schina, De Biasio, Marcello Borghi, Caletti, Capannelli, McGrath, Belloni, Pietro Borghi, Vanetti, Piroso, Tilaro, Cordin, Erik Mazzacane, Mammoliti, Matteo Malfatti. Ricordatevi questi nomi: sarà impossibile dimenticarseli. 

Urlare Forza Varese fino alla fine, quando quasi nessuno ci credeva, e imboccare il pullman o l'auto per salire un giovedì a Egna, dopo uno 0-2 nei quarti immeritato e due anni di sacrifici ed esilio, vincere con due linee e mezzo contro 4 linee e i 20 giocatori forse più forti del campionato: se non è un'impresa memorabile questa, quale può esserlo? 

Dopo anni di fuga nel deserto, squadra e ambiente sembravano aver dato tutto ed essere sul punto di arrendersi, senza alcun rimpianto perché i Mastini - spesso soli (pubblico a parte) contro tutti - avevano giocato alla morte anche nelle prime due gare della serie contro i dominatori della stagione regolare, cadendo con la complicità arbitrale in gara-1 e per sfinimento, episodi ed organico ridotto in gara-2, comunque condotta a lungo.

E, invece, l'orgoglio e la voglia di vivere e vincere dei gialloneri, con 13 giocatori di movimento (!) più Mammoliti, hanno travolto il gigante altoatesino, facendo piangere di gioia Vise, Gigi, Irri, Oana, Joelle e i cuori impavidi presenti, come in una leggenda, anche in settimana a Egna: forse ci credevano solo loro, solo i giocatori, solo lo staff. Soli e immensi contro tutto.

Il rientrante Caletti e Capannelli ribaltavano il vantaggio dell'Unterland già nel primo tempo (1-2), poi ci pensava Andrea Schina, anche lui rientrante, a riportare ancora avanti il Varese (2-3) dopo il pari altoatesino, prima del doppio allungo dello stesso Marcello Borghi, davvero infinito per il 5-2.

Alla fine di gara-2 Capannelli e McGrath, gli ultimi arrivati dal Canada, erano stati anche gli ultimi ad andarsene, da soli, dal bar dell'Agorà, dopo aver offerto una birra ai sei tifosi rimasti: in quel gesto e in quel dono, c'erano la voglia di esserci e crederci ancora. C'era tutto il cuore dei Mastini.  


UNTERLAND-VARESE 2-5 (1-1, 1-2, 0-2)
Reti: 15’42” (U) Dobias (Brighenti PP1, 19’43” (V) Caletti (Capannelli, Borghi), 27’07” (V) Capannelli (M. Borghi) , 32’27” (U) Brighenti (Dobias, Selva), 35’40” (V) Schina (Capannelli) PP1, 52’39” (V) M. Borghi (Belloni, De Biasio), 57’54” (V) M. Borghi (Caletti)
UNTERLAND CAVALIERS: 29 Giovanelli (25 M. Steiner), 14 Goldner, 19 Santer, 26 Brighenti, 43 Pichler,  54 Pallabazzer, 96 Sullmann, 66 Obexer, 87 De Nardin, 4 Kaufmann, 5 Dobias, 7 Egger, 11 R. Zerbetto, 13 Girardi, 16 Galassiti, 17 G. Zerbetto, 18 Graf, 27 Selva, 46 Kokoska, 54 Pallabazzer, 55 Wieser, 95 Pisetta. Coach: Hallfors Olli-eerikki
MASTINI VARESE: 30 Muraro (90 Mordenti), 3 Schina, 11 Papalillo, 22 E. Mazzacane, 4 McGrath, 37 Belloni, 44 De Biasio, 15 Caletti, 16 Vanetti, 17 Capannelli, 20 Mammoliti, 23 M. Borghi, 27 M. Mazzacane, 29 Cordin, 32 P. Borghi, 55 Piroso, 74 Tilaro. Coach: Matteo Malfatti
Arbitri: Antonio Piras, Fabio Tirelli (Martin Mair, Federico Fecchio)
Note - Tiri Un 39, Va 26. Penalità Un 8', Va 4'. 

GARA 3 QUARTI (best of seven)

Stasera: Unterland-Varese 2-5 (2-1), Alleghe-Pergine 4-2 (1-2), Valdifiemme-Como 5-2 (2-1), Caldaro-Dobbiaco 4-3 ai rigori (2-1).
Gara-4, sabato 5, 20.30 (Agorà): Varese-Unterland, Pergine-Alleghe (18.45), Como-Valdifiemme (20.30), Dobbiaco-caldaro (20).  
Eventuale gara-5, martedì 8, 20.30: Unterland-Varese
Eventuale gara-6, giovedì 10, 20.30 (Agorà): Varese-Unterland
Eventuale gara-7, sabato 12, 18.30: Unterland-Varese

La cronaca del match nel comunicato dei Mastini

Un 5 a 2 sontuoso, meritato, che va stampato a grandi caratteri nella mente e nel cuore dei giocatori, dell’allenatore, della società e di tutti i tifosi (ancora oggi presenti in buon numero a Egna a sostenere la squadra).

Una vittoria di squadra che ha dimostrato come giocando uniti, disciplinati e con le idee chiare i Mastini possono giocarsela con tutti, anche contro chi ha dominato l’intera stagione.

Recuperati Schina e Caletti, rientranti da squalifica, ma sempre senza Bertin in difesa e Michael Mazzacane, i gialloneri affrontano Gara 3 con l’obiettivo di riaprire la serie.

Parte bene il Varese nei primissimi istanti di gioco impegnando subito Giovanelli che va in presa sicura sul tiro di Erik Mazzacane e respinge poi una conclusione di Schina. Muraro appare sicuro nei disimpegni e blocca tranquillamente almeno tre conclusioni insidiose. I Mastini trovano la rete del vantaggio che però viene annullata dall’arbitro per un “poco chiaro” spostamento della porta avversaria. Le proteste giallonere non fanno cambiare idea ai giudici di gara i quali, dopo una trentina di secondi prendono la decisione definitiva e fanno riprendere con un ingaggio in attacco per Varese.

Dopo poco Pietro Borghi timbra il palo dalla distanza, Giovanelli rimane immobile, il puck rimbalza alle sue spalle e la difesa sbroglia. Il primo powerplay della partita è a favore dei Cavaliers, che colpiscono nell’unica occasione concessa con una buona conclusione da destra verso sinistra che batte Muraro.

I mastini ci credono e pareggiano a fil di sirena con una piacevole iniziativa Caletti – Capannelli – Caletti, che spedisce in porta a mezza altezza.

Il secondo tempo sale di ritmo e i Mastini patiscono un paio di momenti in cui i Cavaliers premono sull’acceleratore, ma Muraro si disimpegna molto bene. Il primo powerplay varesino è giocato discretamente e la rete è mancata per pochissimo prima da Piroso, poi da Schina che manda alto di pochissimo da posizione ravvicinata. La rete arriva e il merito è di Marcello Borghi che aggancia un disco in difesa, pattina verso il terzo di attacco, lascia a Capannelli che fa accomodare a terra il portiere e lo supera con un bel tocco. I Mastini mancano il tris per un niente creando buone opportunità sotto porta e il pareggio di Brighenti pare una doccia fredda. Così non è perché Schina dalla distanza colpisce e costringe all’errore Giovanelli. 

Terzo tempo sontuoso dei Mastini che stringono i denti in difesa e chiudono la cerniera davanti a un impeccabile Muraro, bravo a dare sicurezza all’intero reparto. I gialloneri mancano il poker con Tilaro che spara sui gambali di Giovanelli. Ma ci pensa Marcello Borghi imbeccato magistralmente da Belloni dopo che Caletti gestisce sapientemente un disco in difesa e serve De Biasio, il quale scambia con Belloni che proietta verso Marcello Borghi, il cui tracciante è imparabile.

I Mastini reggono l’urto dei Cavaliers e in superiorità colpiscono ancora con Marcello Borghi dopo un dialogo stretto con Caletti.

Gara 4 sabato: tutti all’Agora!

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU