Varese - 25 gennaio 2022, 16:22

Gli alpini di Varese ricordano i Caduti della battaglia di Nikolajewka

Anche quest'anno niente pellegrinaggio al Sacro Monte, la Messa al santuario di Santa Maria del Monte sarà celebrata da monsignor Vegezzi e trasmessa in diretta streaming

Gli alpini di Varese ricordano i Caduti della battaglia di Nikolajewka

La sezione di Varese dell’Associazione Nazionale Alpini, che conta 78 gruppi locali su vasta parte del territorio provinciale, onorerà il 79° Anniversario della Battaglia di Nikolajewka che cade il 26 gennaio.

Il tradizionale pellegrinaggio al Sacro Monte di Varese, svolto l’ultima volta nel 2020 e poi sospeso a causa delle limitazioni legate alla pandemia da Covid-19, non potrà avere luogo nemmeno quest’anno. Le restrizioni vigenti secondo il più recente Decreto sull’argomento, non consentono agli alpini e amici della sezione di Varese di salire la Via Sacra come avvenuto in passato.

Le penne nere non rinunciano però al momento più importante del pellegrinaggio. Monsignor Giuseppe Vegezzi, vescovo ausiliare della Diocesi di Milano per la Zona Pastorale di Varese, celebrerà la Messa al Santuario di Santa Maria del Monte con gli alpini della sezione.

Considerata la massima capienza del santuario, la cerimonia è stata organizzata per accogliere esclusivamente il vessillo della sezione di Varese e i gagliardetti dei gruppi, che occuperanno tutti i posti disponibili. Va da sé che la cerimonia non sarà aperta ad altri fedeli, purtroppo, e che la condivisione con gli alpini e con le loro famiglie avverrà tramite la presenza di un solo rappresentante per ogni gruppo.

Grazie alle strutture del santuario di Santa Maria del Monte, sarà possibile seguire la cerimonia in diretta streaming attraverso il collegamento Youtube che ciascuno può trovare nella pagina dedicata dal sito www.sacromontedivarese.it.

«Il presidente della sezione di Varese Franco Montalto, con questa modalità ha inteso salvaguardare la sicurezza dei partecipanti, che saranno distanziati e indosseranno la mascherina come avviene ormai da molti mesi in occasione di tutte le celebrazioni religiose, onorando la memoria dei Caduti nella terribile battaglia legata alla località russa di Nikolajewka e di tutti i Caduti e dispersi nel corso della Campagna di Russia, dal 1941 al 1943» spiegano gli alpini. 

Nel santuario del Sacro Monte, gli alpini della sezione di Varese da anni hanno lasciato in custodia un’urna contenente la terra di Russia ed una reliquia del Beato don Carlo Gnocchi, cappellano degli alpini durante quei giorni di tremenda sofferenza.

Al termine della celebrazione eucaristica, dopo la lettura della Preghiera dell’Alpino, si terrà la commemorazione della Battaglia di Nikoljewka. 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU