/ Varese

Varese | 21 gennaio 2022, 08:33

Il caffè espresso italiano patrimonio Unesco, grazie anche a Varese

Il Mipaas ha approvato la candidatura a patrimonio immateriale dell’umanità del caffè, promossa e portata avanti anche dalle varesine Antonella Zambelli e dall’onorevole Maria Chiara Gadda

Il caffè espresso italiano patrimonio Unesco, grazie anche a Varese

Era il 3 dicembre 2019, quando l’onorevole Maria Chiara Gadda (Italia Viva) presentava alla Camera dei Deputati la candidatura del caffè espresso tradizionale italiano come patrimonio immateriale Unesco. «Oggi finalmente la candidatura ufficiale da parte del Mipaaf, riconosce la valenza di una filiera che da secoli contribuisce alla diffusione della competenza e della cultura italiana – dice - Parlare di caffè tradizionale italiano significa coniugare l’aspetto produttivo delle torrefazioni, delle imprese che producono i macchinari, con il ruolo culturale e sociale dei caffè storici, delle tradizioni come il caffè sospeso, e la presenza nella storia dell’arte e letteratura. L’Italia non produce un chicco di caffè, eppure questa bevanda è diventata uno dei simboli dell’italianità e occasione di coesione anche per i tanti italiani sparsi in ogni angolo del globo».

Il percorso per il riconoscimento è marchiato quindi Varese, grazie anche alla presidente Fipe e titolare della Brasiliana, Antonella Zambelli. «Il percorso per ottenere questo riconoscimento è stato lungo e molto duro – spiega – ne è nata una contrapposizione con il caffè napoletano, ma noi si voleva andare oltre, stabilendo che il caffè non ha confini: è un patrimonio di tutto il nostro Paese e presto delll’Umanità».

«In Italia il caffè è molto di più di una semplice bevanda: è un vero e proprio rito, parte integrante della nostra identità nazionale ed è espressione della nostra socialità che ci contraddistingue nel mondo», ha detto il sotto segretario alle Politiche Agricole Centinaio, spiegando l'ok alla candidatura.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore