/ Territorio

Territorio | 12 gennaio 2022, 15:53

Laveno bella sempre, anche d'inverno: promosso il Natale con tanti turisti

«Abbiamo scommesso su bellezza, arte e cultura - commenta il vicesindaco Iodice - tra eventi e attrazioni in città sono arrivati tanti visitatori, soprattutto piemontesi e stranieri che non conoscevano Laveno». Bene anche ristoranti e bar e si muove il mercato delle seconde case: Comune al lavoro per il calendario primaverile

Laveno bella sempre, anche d'inverno: promosso il Natale con tanti turisti

Promozione a pieni voti per il Natale di Laveno Mombello, con tanti turisti e visitatori, anche stranieri e provenienti da fuori provincia, hanno animato e apprezzato le opportunità e le attrazioni offerte dalla cittadina affacciata sul lago Maggiore nel periodo delle festività di fine e inizio anno.

«Siamo molto soddisfatti - commenta il vicesindaco e assessore a Cultura e Turismo Mario Iodice - la scommessa di puntare su bellezza, cultura e arte ha premiato i nostri sforzi e cittadini e turisti hanno apprezzato questa "finestra" di spensieratezza che abbiamo voluto aprire in questo periodo difficile a causa del Covid».

Il Comune con le varie associazioni ha messo in piedi un calendario che prevedeva eventi dal 3 dicembre al 9 gennaio, ma che in realtà era già iniziato a maggio senza praticamente soluzioni di continuità; l'effetto dello spettacolo delle lucine al Gaggetto ha fatto da volano a tutta la città. 

«La pista di pattinaggio e la ruota panoramica hanno fatto registrare un ottimo flusso di persone - prosegue Iodice - come anche tante presenze e apprezzamenti ha ricevuto il presepe sommerso. I ristoranti e i bar erano pieni e hanno dovuto organizzare due turni per accontentare tutte le richieste; anche i commercianti sono soddisfatti». 

Molto seguiti anche i concerti, quasi sempre sold out e la mostra dei presepi al Midec, che si è rivelato un polo culturale attrattivo. 

Insomma, Laveno Mombello si è rivelata bella anche d'inverno, con turisti e visitatori che sono venuti per la prima volta in città e ne sono rimasti entusiasti. «Abbiamo avuto tanti visitatori dal Piemonte e anche tanti turisti stranieri - osserva il vicesindaco - alcuni si sono fermati anche a dormire e hanno prolungato la visita di qualche giorno, interessandosi anche per l'acquisto di una seconda casa».

Il Comune è già pronto alla programmazione degli eventi di primavera, con un palinsesto che si annuncia ricco e di qualità anche questa volta. «L'obiettivo è quello di valorizzare il turismo su tutte e quattro le stagioni dell'anno e non solo d'estate» afferma Iodice. 

Laveno attrattiva sempre quindi; per la primavera sono in arrivo il Festival della Meraviglia, una mostra prestigiosa al Midec in arrivo da Parigi, la Festa dell'Acqua, un congresso nazionale di medici e gli eventi del semestre di presidenza francese del Jrc di Ispra. 

«Incontrerò come l'anno scorso associazioni e artisti per ascoltare le loro proposte e poi stilare il calendario degli eventi» annuncia il vicesindaco, che ovviamente guarda già anche alla prossima stagione estiva.

«L'obiettivo è ricostituire la Pro Loco e aprire l'ufficio turistico - conclude Iodice - perché vogliamo restituire a Laveno eventi della tradizione come il Ferragosto lavenese». 

 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore