Territorio - 11 gennaio 2022, 15:39

La "tripletta" del bersagliere di Besano: anche il brano dedicato a un caduto in Afghanistan, finisce nel repertorio della fanfara

Dopo gli spartiti su El Alamein e la Breccia, pure la terza opera musicale dell'odontotecnico ed ex consigliere comunale Giovanni Zarola, dedicata a Giuseppe La Rosa, è stata inserita tra i brani suonati a livello nazionale dal reggimento. Il sindaco Mulas: «Orgoglio per tutto il paese»

La "tripletta" del bersagliere di Besano: anche il brano dedicato a un caduto in Afghanistan, finisce nel repertorio della fanfara

E' una "tripletta" di assoluto valore e prestigio quella messa a segno dall'odontotecnico, ex consigliere comunale e bersagliere di Besano Giovanni Zarola. 

Dopo i brani dedicati alla battaglia di El Alamein e alla Breccia, anche quello intitolato "Il Maggiore", dedicato a Giuseppe La Rosa, soldato italiano caduto in Afghanistan e medaglia d'oro al valor militare alla memoria, è entrato a far parte del repertorio della fanfara nazionale dei bersaglieri.

Zarola ha consegnato una copia del libro spartito alla fanfara Goito del terzo reggimento di cui ha fatto parte tra il 1995 e il 1996; presente alla cerimonia anche il padre di Giovanni, Giuseppe Zarola, anch'egli bersagliere in congedo che ha trasmesso al figlio i valori e la passione. 

"Voglia questo dono essere un segno concreto di riconoscimento delle gesta eroiche del glorioso 3° Reggimento, che ha scritto pagine memorabili di storia e che nel mio caso si è tramandata da padre in figlio, entrambi appartenuti al 3° Reggimento bersaglieri" si legge sulla targa firmata da Giuseppe Zarola. 

«Per tutta la piccola comunità di Besano questo nuovo riconoscimento alla passione e alla bravura di Giovanni Zarola è motivo di orgoglio» commenta il sindaco Leslie Mulas. 

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU