La Famiglia Bosina racconta | 12 dicembre 2021, 11:53

La Famiglia Bosina racconta... la delicata poesia di Speri Della Chiesa Jemoli

Viaggio nella poesia dialettale bosina con Antonio Borgato e Lidia Munaretti: le parole del verseggiatore varesino d'eccellenza sono uno struggente inno alla vita, alla natura e alla donna amata

La Famiglia Bosina racconta... la delicata poesia di Speri Della Chiesa Jemoli

Il protagonista dell'appuntamento di oggi con la Famiglia Bosina è il poeta dialettale varesino per eccellenza Speri Della Chiesa Jemoli di cui quest'anno ricorre il settantacinquesimo dalla morte.

I suoi versi in vernacolo si ispirano alla grande tradizione lombarda guidata da Carlo Porta e «mettono in ridicolo amici e nemici, criticano l'amministrazione pubblica, i rappresentanti del mondo della politica e dell'economia. Ma il suo dialetto è anche espressione di sentimenti e stati d'animo, emozioni e moti del cuore».

Versi delicati e stupendi, quelli di Speri Della Chiesa, che dichiarano il suo amore per la vita, la natura e la donna amata. Antonio Borgato e Lidia Munaretti interpretano per noi versi di "Quel che me pias" e "L'è inutil".

Redazione

Leggi tutte le notizie di LA FAMIGLIA BOSIA RACCONTA ›

La Famiglia Bosina racconta

Un viaggio nella tradizioni, nella storia e nel dialetto varesino in compagnia di una "Famiglia" speciale, quella Bosina che da anni è custode della varesinità più autentica. Dal Carnevale Bosino al Calandari, dai concorsi di poesia dialettale ai riconoscimenti ai cittadini benemeriti, la Famiglia Bosina tiene vivo il legame di Varese con le sue radici. In questo spazio troverete ogni settimana un angolo dedicato alla tradizione con aneddoti, storie e testimonianze che profumano di appartenenza.

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore