/ Economia

Economia | 03 dicembre 2021, 10:36

L’importanza della formazione finanziaria nel post pandemia

In un periodo complicato come quello che stiamo attraversando, secondo Alfio Bardolla è fondamentale investire su sé stessi e sulla qualità della propria vita, aumentando il proprio valore attraverso una formazione continua volta a scardinare il paradigma "tempo=denaro"

L’importanza della formazione finanziaria nel post pandemia

La pandemia che ha investito tutti noi come uno tsunami poco meno di due anni fa ha avuto pesanti conseguenze, oltre che sul piano personale e sociale, anche a livello economico e occupazionale. Molte aziende hanno dovuto effettuare pesanti tagli alle proprie risorse, alcune attività non ce l’hanno fatta e hanno dovuto chiudere e di conseguenza molte persone si sono ritrovare senza lavoro e con la necessità di reinventarsi.

Secondo gli ultimi dati ISTAT, dopo la pandemia il mercato del lavoro sta virando verso un sempre maggiore precariato: i dipendenti stabili sono 14,9 milioni contro i 15 milioni registrati nell'ultimo mese prima dello scoppio della pandemia. Anche se il tasso di occupazione sale al 58,3% (+0,2 punti) e quello di disoccupazione cala al 9,2% (- 0,1 punti), quest’ultimo arriva però al 29,8% per la fascia di età tra i 15 e i 24 anni.

Una situazione ancora incerta, dunque, nella quale diventa indispensabile riprendere in mano la propria vita e dotarsi di tutti gli strumenti necessari per garantirsi un’autonomia finanziaria indipendente dalla propria attività lavorativa, che in alcuni casi purtroppo, come evidenziato, è ancora instabile.

Secondo Alfio Bardolla, fondatore e master trainer della Alfio Bardolla Training Group S.p.A. (ABTG), azienda leader in Europa di formazione finanziaria personale, uno degli asset su cui puntare sono proprio i programmi formativi studiati per garantire alle persone una migliore qualità della vita attraverso il raggiungimento della propria Libertà Finanziaria. 

“In momenti complicati come quelli che tutti abbiamo attraversato diventa fondamentale investire su sé stessi e aumentare il proprio valore, attraverso una formazione continua volta a scardinare il paradigma ‘tempo=denaro’, che soprattutto negli ultimi mesi si è rivelato inconsistente perché in ogni momento, purtroppo, ognuno di noi può perdere la proprie certezze dal punto di vista lavorativo”, spiega Alfio Bardolla. “Con Libertà Finanziaria intendiamo la capacità di mantenere inalterato il proprio stile di vita, senza dover necessariamente lavorare 8 ore, o più, al giorno. Significa avere più tempo per sé stessi, per la propria famiglia e i propri affetti. E soprattutto, in un contesto socio economico come quello attuale, significa non dover vivere con l’angoscia di perdere da un momento all’altro tutto quello per cui si è lavorato duramente”.

Secondo ABTG, l’educazione finanziaria non è una disciplina per soli addetti ai lavori, ma un set di conoscenze alla portata di tutti. Conoscenze speciali, perché fonte di opportunità, grazie alle quali tutti possono migliorare la propria situazione finanziaria.

I percorsi formativi, i workshop e gli eventi organizzati da ABTG insegnano in concreto a conquistare la propria Libertà Finanziaria grazie a entrate automatiche costruite su quattro asset: Trading, Immobili, Internet Royalty e Business. I corsi includono una parte sulla psicologia del denaro e una parte sulle tecniche funzionali a ottenere tali entrate e sono pensati per chi vuole avvicinarsi a queste tematiche e iniziare a capire non solo qual è il modo migliore per gestire le proprie finanze, ma anche come poter avere più denaro, inteso come mezzo per vivere al meglio la propria vita.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore