/ Economia

Economia | 23 novembre 2021, 17:30

Il lusso incontra l'arte nella capsule Ama Pure feat. Simone Fugazzotto

Un viaggio nel quale il lusso del cashmere delle preziose stole made in Italy di Ama Pure incontra la creatività contemporanea dell'artista milanese, noto per le sue opere che reinterpretano i sentimenti e le emozioni umane attraverso la figura della scimmia.

Il lusso incontra l'arte nella capsule Ama Pure feat. Simone Fugazzotto

Cosa accomuna lusso e arte? Secondo Ama Pure, griffe carpigiana di stole e sciarpe in cashmere 100% made in Italy, è la qualità.

Da un lato, la qualità di prodotti senza tempo, di un lusso non effimero, che si esprime in ogni fase della sua creazione, dalla ricerca della fibra, dal modo di lavorarla e colorarla, ai colori utilizzati ispirandosi all’arte e alla natura, ma anche nei valori dell’azienda che li produce, il rispetto per la società, per i propri dipendenti, per l’ambiente e gli animali.

Dall’altro, la qualità intesa come libertà dell’artista di esprimere nelle sue opere la propria creatività, senza vincoli, traferendo in esse ciò in cui crede.

È da questa condivisione di valori, oltre che da un’amicizia personale, che nasce la capsule collection Ama Pure feat. Simone Fugazzotto, artista milanese noto per le sue opere nelle quali i vizi e le virtù del genere umano vengono reinterpretate attraverso la figura della scimmia. Una collezione in edizione limitata e numerata, nella quale il prezioso cashmere della griffe si anima e diventa vibrante, raccontando attraverso la fibra più preziosa i messaggi dell’artista e delle sue opere più famose.

Alphabet”: la stola quadrata ripropone il volto tatuato della scimmia presente nell’omonimo quadro, il preferito da Fugazzotto, che infatti non l’ha mai messo in vendita. Racconta di tutte le persone chiuse, introverse e fragili, che hanno in sé qualcosa di irrisolto che non riescono a esprimere se non attraverso i tatuaggi, sulla propria pelle. Un modo di esternare le proprie paure e angosce, i propri fallimenti ma anche i successi. Il tatuaggio diventa così un nuovo alfabeto attraverso il quale la gente si confessa, affidandogli segreti che non rivelerebbe mai a nessuno. Lo sguardo della scimmia ha molte sfumature: è triste e malinconico, ma anche forte e coraggioso. Alphabet sarà anche protagonista di un plaid prodotto solo su ordinazione.

Cubo di Rubik”: la stola rettangolare racconta le difficoltà di lottare per un amore, un’amicizia o una relazione in generale, che col passare del tempo può mutare, trasformarsi. Diventa allora difficile ricordare le origini del rapporto, il perché ci siamo innamorati di una persona o ne siamo diventati amici. Il cubo rappresenta le diverse “facce” di una relazione, che inizialmente funziona ma poi col tempo si complica ed è arduo ritornare allo stato iniziale. Le scimmie dell’opera si baciano, nascondendo entrambe dietro alla schiena la bomboletta spray con cui hanno colorato la “facciata” del loro rapporto per farlo funzionare. È il rompicapo dell’amore che viene risolto dalla determinazione.

Mohamed Ali”: il poncho gioca sulla duplice personalità del grande pugile, davanti l’arroganza del campione, che lui indossava come una maschera, espressa dalla scimmia tatuata e con i guantoni, sul retro la scimmia che nasconde dei fiori dietro alla schiena, celebrando la sua personalità più fragile e magica, la sua sensibilità e il suo carisma, il suo impegno nella lotta per i diritti civili della comunità afroamericana. Una farfalla appoggiata sulla spalla ricorda la sua celebre frase “Vola come una farfalla, pungi come un’ape”.

Vanità”: infine, l’opera Vanità di Fugazzotto, proposta su un plaid realizzato solo su ordinazione, parla di alcuni cliché dell’essere umano maschile e femminile: la frivolezza della donna e la sua inclinazione a presentarsi al mondo come non è in realtà, attraverso il trucco, e l’ossessione dell’uomo di possedere oggetti preziosi e ostentarli.

Un nuovo modo di intrepretare il cashmere, dunque, che proietta la preziosa fibra, normalmente considerata molto classica, nel contemporaneo e nel futuro, rendendola perfetta da indossare a qualsiasi a età, anche dai più giovani.

La capsule collection Ama Pure feat. Simone Fugazzotto, realizzata in cashmere 100%, è già disponibile esclusivamente sul nuovo e-commerce del brand, e rappresenta il debutto di Ama Pure, già presente all’interno di circa 300 tra i principali concept e department store a livello internazionale, nell’e-tail diretto, in concomitanza con il lancio del nuovo sito della griffe.

La collezione è stata presentata in anteprima a buyer, stampa e ospiti VIP con un evento la sera del 18 novembre nella splendida cornice di Casa Gessi Milano, in partnership con The Great Living Estate, realtà immobiliare svizzera che si occupa di rinnovo, affitto e vendita chiavi in mano di abitazioni prestigiose, che propongono agli ospiti i preziosi accessori per la casa realizzati da Ama Pure.

C.S.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore