/ Sociale

Sociale | 22 novembre 2021, 17:20

A Somma Lombardo una nuova panchina rossa dedicata alle donne vittime di violenza

Realizzata dalle ragazze e dai ragazzi dell'Anffas, è stata posizionata nel piazzale retrostante il palazzo comunale: inaugurazione prevista giovedì 25 novembre

A Somma Lombardo una nuova panchina rossa dedicata alle donne vittime di violenza

Una nuova panchina rossa nel piazzale retrostante il palazzo comunale di Somma Lombardo, per sensibilizzare la cittadinanza in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Il 25 novembre, alle 10, nel giorno della ricorrenza annuale istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite, l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Stefano Bellaria invita la cittadinanza, insieme a ragazze e ragazzi della comunità Anffas di Maddalena che l’hanno realizzata, all’inaugurazione della panchina rossa.

Un nuovo spazio pubblico per ricordare le donne vittime di violenza che va ad aggiungersi alle due installazioni in largo Sant'Agnese realizzate nel 2019.

«Proseguiamo un percorso di sensibilizzazione e riflessione che va avanti da anni con eventi e iniziative come questa. La panchina rossa è un emblema e un segno tangibile, ormai riconosciuto da tutti, della lotta contro la violenza sulle donne. Da solo però non basta, perché la violenza non ha scuse e l’unico modo per fermarla è chiedere aiuto e denunciare rivolgendosi alle forze dell’ordine o ai centri antiviolenza presenti sul nostro territorio» dichiara l’assessore alla Cultura Donata Valenti. 

Sabato 27 novembre, alle 21, al teatro dell’Oratorio S. Luigi, in via Mameli 63, l’amministrazione comunale propone lo spettacolo “Scoperte – Donne che hanno cambiato il mondo”, letture e racconti di Michela Prando con il commento musicale Emanuele Pescia.

«Si intitola "Scoperte" perché le donne sono state e sono tutt’oggi "coperte" da polvere e da sguardi disattenti e indifferenti a quello che fanno. Questo spettacolo, raccontando le storie di donne poco conosciute, matematiche, scienziate, anche della vicina Gallarate, e le emozioni che provano in maniera diversa gli e le adolescenti, porta alla scoperta di un mondo che vuole essere, si spera, sempre più paritario» spiega Michela Prando, attrice, autrice e regista.

Ingresso gratuito con obbligo di prenotazione al linkhttps://bit.ly/Scoperte-donne. 

Per accedere all’evento è necessario presentare una certificazione verde Covid-19 in corso di validità.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore