/ Eventi

Eventi | 28 ottobre 2021, 11:24

Al Teatro Duse di Besozzo arriva Moni Ovadia

L'attore e scrittore sarà l'ospite d'eccezione, domenica 7 novembre, alla proiezione del film "Il diritto alla Felicità", che rientra in un progetto ideato dal Comune per promuovere la lettura: ingresso gratuito su prenotazione

Al Teatro Duse di Besozzo arriva Moni Ovadia

 

Domenica 7 novembre alle ore 17.30 al Teatro Duse a Besozzo si terrà la proiezione del film “Il diritto alla Felicità”, una storia delicata di amicizia e scambio culturale tra il proprietario di una libreria di libri usati, Remo Girone, ed Essien un ragazzino immigrato che vive in Italia da qualche anno.

L’amicizia tra i due passa attraverso i libri e la complicità tra loro cresce parallelamente alle emozioni che ciascuno di questi romanzi può regalare; una vicenda tenera e profonda al tempo stesso. Il film è rivolto ad un pubblico di tutte le età ed è una delle azioni del progetto "Liberamente! Azioni multimediali per avvicinare i ragazzi alla lettura" ideato dal Comune di Besozzo che ha ottenuto il co-finanziamento da Fondazione Cariplo nel bando “Per il libro e la lettura”.

Ospite d'eccezione l’attore, musicista e scrittore Moni Ovadia, uno degli interpreti del film, che interverrà prima della proiezione sul tema della lettura. La proiezione si inserisce nella programmazione di una serie attività che si svolgeranno fino alle primavera 2022 dedicate in particolar modo ai ragazzi, per stimolarli alla riscoperta del valore della lettura con formule innovative.

Coinvolti nel progetto come partner la Cooperativa il Sorriso di Porto Ceresio/Compagnia Intrecci Teatrali, in collaborazione con Filmstudio90 di Varese e l’Associazione Rotte Contrarie di Monvalle. Tra i sostenitori l’Istituto G. Adamoli di Besozzo, l’E. Stein di Gavirate e ISIS di Bisuschio, il Comune di Monvalle e il Sistema Bibliotecario dei Laghi.

«Attraverso le nostre azioni vogliamo far comprendere ai ragazzi la bellezza e l’importanza della lettura come strumento per ragionare, esprimersi e sognare - commenta l'assessora alla Cultura Silvia Sartorio - per far capire loro citando Umberto Eco che chi non legge a 70 anni avrà vissuto una sola vita: chi legge avrà vissuto 5000 anni».  

L’ingresso è gratuito su prenotazione: bibliotecabesozzo@gmail.com o telefonando allo 0332/970195-2-229. Green pass obbligatorio sopra i 12 anni.

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore