/ Territorio

Territorio | 27 ottobre 2021, 18:23

Gorla Maggiore, le campane si “abbassano”. Prevista una manutenzione straordinaria di sei settimane

Sarà una giornata a suo modo “storica” per il paese della Valle Olona. Non succedeva da vent'anni, le sei campane saranno smontate dalla torre campanaria e “portate a terra” per un intervento di manutenzione straordinaria. A darne notizia alla comunità è stato il parroco, don Valentino Viganò, durante le messe festive

La torre campanaria della chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta di Gorla Maggiore. Sotto: il parroco, don Valentino Viganò

La torre campanaria della chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta di Gorla Maggiore. Sotto: il parroco, don Valentino Viganò

Sarà una giornata a suo modo “storica” quella di domani per Gorla Maggiore. Non succedeva da vent'anni, dall'intervento effettuato dal parroco di allora, don Franco Colombo nel 2002. (leggi qui) Le sei campane della torre campanaria della chiesa parrocchiale Santa Maria Assunta verranno tolte dalla cella e “scenderanno a terra”, per un intervento di manutenzione straordinaria.

I lavori dureranno circa sei settimane, da effettuarsi, per forza di cose, all'interno di un laboratorio. A darne notizia alla comunità è stato il parroco di Gorla Maggiore, don Valentino Viganò, durante le messe festive.

«Durante la manutenzione ordinaria, che viene fatta annualmente in primavera, ci siamo accorti che il logoramento degli isolanti in legno tra la campana e il castello di ferro era arrivato ad una situazione che non permetteva più di procrastinare l'intervento – sottolinea don Valentino – Due campane sono state subito bloccate dal maggio scorso, in quanto a pericolo caduta».

La parrocchia Santa Maria Assunta, nel contempo, sta affrontando i lavori di sistemazione dell'Agorà. Da qui la necessità di valutare la fase di rientro del prestito in corso e la decisione, a settembre, di procedere anche con l'intervento “straordinario” sulle sei campane del campanile. Una spesa complessiva di circa 30mila euro.

Cosa prevedono i lavori? Don Valentino Viganò spiega nei dettagli: «Le campane non possono essere abbassate nella cella campanaria, perché troppo grandi e pesanti. Per questo motivo, l'isolante in legno verrà sostituito “a terra”, in azienda».

Lo smontaggio avverrà nella giornata di domani (giovedì 28 ottobre), dalle 9 alle 15, con piazza Martiri della Libertà e via Battisti che saranno interdette al traffico per permettere alla grossa gru di operare con tutto lo spazio che necessita e in piena sicurezza.

«Allo stesso tempo – aggiunge il parroco di Gorla Maggiore – verrà effettuato un lavoro fondamentale di manutenzione anche sui batacchi, che devono essere sostituiti per evitare crepe. Il tempo previsto per la sistemazione, salvo ulteriori verifiche e necessità, è di sei settimane».

Quindi, le campane potrebbero tornare al posto in tempo per Natale. E don Valentino ha in mente una bella cerimonia pubblica di benedizione, una volta sistemate e pronte per essere ricollocate in torre campanaria. «Le lasceremo esposte e le benediremo in piazza. Così che per Natale possano suonare». Le offerte che si raccoglieranno per la benedizione natalizia delle case verranno destinate per questa spesa, così come altre iniziative che la parrocchia ha in mente di proporre per sostenere i lavori. Perché le campane scandiscono i fatti della vita di una comunità. E, domani, sarà una giornata a suo modo “storica” per Gorla Maggiore.

Descrizione delle campane

Sei campane in Si grave maggiore. Fuse dai fratelli Barigozzi di Milano nel 1884. I pesi sono tratti da una tabella indicativa della Ditta Barigozzi, coeva all’epoca di fabbricazione delle campane di Gorla Maggiore.

Sesta campana. La Campanella. Nota Sol. Diametro 909 mm. Peso 410 kg.
Iscrizioni: EXAUDI DEUS ORATIONEM MEAM CUM DEPRECOR.
Ascolta, o Dio, la mia preghiera poiché ti invoco.
Quinta campana. Nota Fa. Diametro 1022 mm. Peso 575 kg.
Iscrizioni: REGNA TERRAE, CANTATE DEO, PSALLITE DOMINO.
Regni della terra cantate a Dio, salmeggiate al Signore.
Quarta campana. Nota Mi. Diametro 1142 mm. Peso 800 kg.
Iscrizioni: CUM CLAMAVERO AD TE, DOMINE, INTENDE VOCI ORATIONIS MEA.
Quando a te grido, Signore, ascolta la mia preghiera.
Terza campana. Nota Re. Diametro 1222 mm. Peso 970 kg.
Iscrizioni: BENEDICAM DOMINUM IN OMNI TEMPORE, SEMPER LAUS EIUS IN ORE MEO.
Benedirò il Signore in ogni tempo, sulla mia bocca sempre la sua lode.
Seconda campana. Nota Do. Diametro alla bocca 1382 mm. Peso 1370 kg.
Iscrizioni: A FULGURE ET TEMPESTATE LIBERA NOS DOMINE. Dai fulmini e dalla tempesta scampaci, o Signore.

Prima campana. Il Campanone. Nota Si. Diametro alla bocca 1557 mm. Peso 2360 kg.

Iscrizioni: TRIBUTO DI ONORE E DI SACRIFICIO A DIO DEL POPOLO GORLESE. B.V. ASSUMPTAE PATRONAE – AD MAIOREM DEI GLORIAM. Alla Patrona Beata Vergine Maria Assunta. Alla maggiore gloria di Dio.

Alessio Murace

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore