/ Sport

Sport | 24 ottobre 2021, 19:20

FOTO: Pro Patria e Pro Vercelli si dividono la posta. Vincono i bambini allo stadio

«Forza Pro Patria»: un bel coro di voci bianche si alza dai popolari coperti, per tutta la partita. Sono i bambini delle scuole calcio: la lieta e gradita sorpresa della domenica allo “Speroni”. Sul campo, i tigrotti si fanno sentire e rispettare. La Pro Vercelli dell'ex Scienza è avversario di rango, ma non passa a Busto Arsizio. LE FOTO

Pierozzi, ottimo tigrotto in campo nel match contro la Pro Vercelli (foto di Marco Giussani)

Pierozzi, ottimo tigrotto in campo nel match contro la Pro Vercelli (foto di Marco Giussani)

«Forza Pro Patria»: un bel coro di voci bianche si alza dai popolari coperti, per tutta la partita. Sono i bambini delle scuole calcio Rezzara e San Marco: la lieta e gradita sorpresa della domenica allo “Speroni”. Sul campo, i tigrotti si fanno sentire a loro modo, con intensità, organizzazione e padronanza, figlie del buon momento di forma e risultati. Poi un lampo, a inizio ripresa: Piu approfitta di una dormita della Pro Vercelli, si guadagna un rigore e lo trasforma con freddezza. Come la temperatura, scesa all'improvviso in via Ca' Bianca. I tigrotti sembrano reggere l'urto di una formazione ospite ferita e arrembante, fino al 73': Gatto trova il diagonale che trafigge Caprile, da dentro l'area, sugli sviluppi da corner. Nel finale, pochi brividi. È 1-1: giusto così.

PRIMO TEMPO: RETI BIANCHE

Formazioni a specchio: entrambe con il 3-5-2. Mister Prina inserisce Sportelli in difesa (alla seconda apparizione da titolare dopo Piacenza e l'infortunio) al posto di Saporetti. Per il resto è la formazione classica, con Piu e Stanzani a reggere il peso offensivo. L'ex Beppe Scienza si presenta con Bunino-Comi e capitan Masi a guidare la retroguardia. In tribuna anche il sindaco Emanuele Antonelli. Sugli spalti, la solita cornice è arricchita dalla presenza dei bambini delle scuole calcio affiliate alla Pro Patria. E trenta presenti da Vercelli, con “tradizionali” cori contro i rivali, dei quali si farebbe volentieri a meno.

Partenza sprint di Pierozzi sull'out di destra che mette in ambasce la difesa piemontese nel primo quarto d'ora, con percussioni in area e cross sempre molto incisivi. Nota lieta e avvio incoraggiante dei tigrotti. Clemente, col destro (17'), fa passare la palla vicino al palo di Caprile. La Pro tiene bene il campo, ma fatica a rendersi pericolosa. Al 38', Belardinelli approfitta di un disimpegno errato della difesa biancoblù: controllo e tiro a lato. È l'ultimo “lampo” del primo tempo: giustamente da 0-0.

SECONDO TEMPO: PIU E GATTO DIVIDONO LA POSTA

Entra Parker per Stanzani. Al 3', dal nulla, la difesa della Pro Vercelli si fa cogliere totalmente impreparata su rilancio lungo: Piu si trova da solo davanti a Tintori, spintone e rigore (nella carambola, la palla era comunque finita in rete). Ma non c'è vantaggio. Piu si mantiene freddo e dagli undici metri castiga la Pro ospite, con un destro sotto la traversa, soltanto sfiorato dall'estremo piemontese.

La reazione della Pro Vercelli c'è: si fa pericolosa soprattutto sulle palle alte. Caprile ci mette sempre le mani. Emmanuello ha il destro facile, ma è fuori misura. Gatto, invece, trova l'angolino, sugli sviluppi da corner (28'). Nell'ultimo quarto d'ora, taccuino vuoto di occasioni. Soltanto sostituzioni e potenziali pericoli. Piu e Pro Patria hanno sfiorato, di nuovo, l'ambo vincente. La divisione della posta è più corretta.

Alessio Murace


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore