/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 22 ottobre 2021, 14:05

Ecco la giunta di Busto. «Priorità? Lavorare»

Il sindaco Emanuele Antonelli ha presentato a Palazzo Gilardoni la sua squadra di governo, in un clima particolarmente disteso. Un mix di volti nuovi ed esperienza, chiamato a gestire insieme al Consiglio comunale gli importanti stanziamenti legati a bandi e Pnrr. Ecco volti e deleghe degli assessori

Il sindaco Antonelli con la sua giunta

Il sindaco Antonelli con la sua giunta

«Priorità? Lavorare». Non sceglie un obiettivo in particolare da cui partire, il sindaco Emanuele Antonelli, presentando la nuova giunta. Certo, durante la conferenza stampa a Palazzo Gilardoni si sofferma sul nuovo ospedale (tema che rimane di sua competenza: leggi qui) e sul palaghiaccio («un sogno, ma la priorità resta il palaginnastica. Voglio partire appena sarà possibile dal punto di vista legale»).

Ma, in generale, «da lunedì inizieremo a lavorare a man bassa. Ci sono i soldi legati ai bandi da spendere bene e poi quelli del Pnrr, che non ci spaventa. Anche se sappiamo che saranno cinque anni ancora più duri dei precedenti».

Ad affiancarlo ci saranno gli assessori presentanti questa mattina, insieme ai consiglieri comunali delegati in materie diverse, che verranno indicati nei prossimi giorni. Nessuna sorpresa rispetto alle attese: «C’è un mix di gioventù ed esperienza – ha osservato il primo cittadino –. Tutti hanno voluto fortemente le deleghe di loro competenza e hanno già incontrato i dirigenti».

Antonelli ha ringraziato la giunta uscente e i referenti dei partiti: Francesco Iadonisi per la lista civica, la leghista Paola Reguzzoni, Massimiliano Nardi di Fratelli d’Italia e Orazio Tallarida di Forza Italia. A quest’ultimo è andato un ringraziamento particolare, per l’impegno garantito nonostante il difficilissimo momento personale.

Il clima in municipio era particolarmente sereno. Le nubi che si affacciano sul centrodestra a livello nazionale non preoccupano il sindaco: «Ci abbiamo messo due giorni per scegliere la giunta. Va tutto molto bene».

Questa la squadra di governo. Mentre la presidente del Consiglio, che dovrà essere votata dall’assise martedì 9 novembre in occasione della prima seduta, sarà la forzista Laura Rogora.

EMANUELE ANTONELLI – Sindaco

(Rimangono di sua esclusiva competenza opere pubbliche, strade, verde pubblico, ambiente, ecologia, illuminazione pubblica, innovazione tecnologica, partecipate, salute e nuovo ospedale, cerimoniale e comunicazione, progetti speciali, avvocatura).

Manuela Maffioli
Vicesindaco e assessore a CULTURA, IDENTITÀ E SVILUPPO ECONOMICO (Cultura, musei, biblioteca, commercio, industria e artigianato, marketing territoriale)

«Ringrazio la Lega e il sindaco per questa riconferma che leggo come una valutazione positiva del lavoro svolto – ha affermato Maffioli – e che mi permette di proseguire con le mie deleghe, a cui si aggiunge il marketing territoriale. La loro unione è una scelta illuminata, poiché consente alla cultura di assurgere al ruolo che le compete, quello di strumento per lo sviluppo economico. Il metodo di confronto e ascolto della cittadinanza sarà confermato».

MAURIZIO ARTUSA
Assessore a ECONOMIA E SPORT (Finanze, tributi, attrazione risorse, sport)

Non ha nascosto l’emozione per il debutto Artusa, l’assessore più giovane, che si è detto «orgoglioso e fiero di rappresentare tutta la lista civica. Ringrazio chi ha creduto in noi. Da lunedì dovrò lavorare, studiare e ascoltare le persone che hanno più esperienza di me. Lo sport è un fiore all’occhiello delle città e andrà ulteriormente potenziato. Sul bilancio c’è poco da dire, solo da lavorare».

DANIELA CINZIA CERANA
Assessore alle POLITICHE EDUCATIVE (Istruzione pubblica e privata, strutture scolastiche, alternanza scuola/lavoro, corsi di specializzazione, giovani, pari opportunità)

«Onorata e un po’ preoccupata, perché le deleghe sono importanti», Cerana, a sua volta al debutto in giunta. «Fratelli d’Italia le ha volute perché il circolo lavora da tempo su queste tematiche. Spero che potremo portare avanti al meglio i nostri progetti e le nostre idee. Conosco il mondo della scuola e ho già avuto contatti con l’assessorato, trovandomi bene con dirigente e personale».

MARIO CISLAGHI
Assessore alle POLITICHE ISTITUZIONALI (Servizi demografici, statistica, personale, cimiteri)

Per Cislaghi, oggi esponente della lista civica, si tratta di un ritorno dopo l’esperienza durante il secondo mandato del sindaco Gigi Farioli. «Sono un ex sindacalista e sono già stato assessore al personale – ha ricordato –. Bisogna partire dall’emergenza di stato civile e anagrafe, certe code non sono tollerabili. Ma ho intenzione di fare un giro nei vari settori e di considerare il piano triennale delle assunzioni. Sono pronto ad affrontare problemi che so essere importanti».

SALVATORE NICOLA LOSCHIAVO
Assessore a SICUREZZA E MOBILITÀ (Servizi polizia locale, trasporti, gestione parcheggi pubblici, implementazione piste ciclabili, mobilità sostenibile)

Prima esperienza per Loschiavo, a sua volta rappresentante della civica. «Sono una new entry in campo amministrativo, ma mi avvarrò del lavoro di squadra – ha sottolineato –. Sicurezza e viabilità sono due deleghe “calde”. Ieri ho incontrato il comandante della Polizia locale: ci sono diversi dossier sul tavolo. Siamo pronti a partire e a dare le risposte che la città chiede. Distinguendo tra le opere da fare subito e quelle necessarie ma meno urgenti, che studieremo senza interventi spot. Le porte dell’assessorato saranno aperte ai cittadini».

GIORGIO MARIANI
Assessore alla RIGENERAZIONE URBANA (Urbanistica, edilizia, valorizzazione del patrimonio, piano delle alienazioni)

Conferma per il leghista Mariani, che guarda all’orizzonte del 2026: «Sono contento, perché in quella data, insieme alla consiliatura, scadono i finanziamenti che da “sognatore”, come dice il sindaco, sono riuscito a intercettare, dall’area del mercato a quella delle Nord. Sono contento di portare a termine il sogno che diventerà realtà e sarà una rivoluzione e rigenerazione di tutta la città».

MARIA PAOLA REGUZZONI
Assessore a INCLUSIONE SOCIALE E SALUTE (Servizi sociali, lavoro, politiche della casa)

Torna in giunta dopo una “legislatura” sui banchi del Consiglio comunale Paola Reguzzoni che, da commissario cittadino della Lega, ha ringraziato i colleghi segretari. «Non sarà una giunta chiusa – ha assicurato –. Perché la scommessa riguarda il futuro di Busto e coinvolgeremo i consiglieri di maggioranza e minoranza in questo percorso. In città non è mai stata spesa questa enorme quantità di soldi. È un’opportunità da cogliere, progettare e soprattutto condividere. Per questo sono favorevole ai consiglieri delegati, su cui in passato ero invece scettica».

Reguzzoni ha rivolto un pensiero a Cristian Tallarida, scomparso di recente in un drammatico incidente che ha scosso l’intera Busto, e un ringraziamento speciale al papà Orazio.

IL VIDEO DELLA PRESENTAZIONE

Riccardo Canetta


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore