/ Politica

Politica | 19 ottobre 2021, 06:30

Il voto di Varese visto da Busto. Maggioni: «Contesto diverso. Qui impossibile aprire al centro riformista»

«Anche io avrei cercato un rapporto col centro riformista, ma una cosa del genere non c’era», dice Maurizio Maggioni. L’operazione di Farioli? L’ex sindaco «si è dimesso dalla giunta solo a luglio, dopo aver condiviso l’esperienza politica di Antonelli»

Maurizio Maggioni

Maurizio Maggioni

Elezioni amministrative: sorride il centrosinistra, sorride il Partito Democratico.
Anche a Varese: nella Betlemme della Lega, Davide Galimberti si è imposto al ballottaggio su Matteo Bianchi.

Busto Arsizio, invece, con la riconferma al primo turno del sindaco Emanuele Antonelli (nonostante lo strappo con Gigi Farioli), si dimostra ancora una volta roccaforte del centrodestra.

A discapito del candidato sostenuto da Pd, Movimento 5 Stelle ed Europa Verde, Maurizio Maggioni, che giocava nello stesso campo di Galimberti.
«Stesso campo ma contesto molto diverso – precisa Maggioni –. In primo luogo, Galimberti usciva da un’esperienza amministrativa in cui ha governato e ha governato bene. Sicuramente ha colto tutti gli aspetti positivi relativi anche allo sviluppo del Pnrr, anche se ancora da gestire.
E poi ha costruito una serie di rapporti positivi con le forze non solo di sinistra ma anche “riformiste”, come Italia Viva (che a Busto ha sostenuto Farioli, ndr). E lo ha costruito nel corso della sua amministrazione».

Di fatto, sostiene Maggioni, il Pd di Busto ha dovuto fare conti col fatto che qui il centro «non è mai esistito. L’esperienza che abbiamo fatto con Gianluca Castiglioni (candidato di Bac in questa tornata, sostenuto anche dai dem cinque anni fa, ndr) è stata positiva dal punto di vista personale, ma da quello politico il ruolo civico del 2016 è praticamente svanito. Questa volta c’è stata un’esperienza interessante come quella di Gigi Farioli, che però è nata una settimana prima che venissero convocate le elezioni».

In altre parole, «non ci sono stati gli spazi sufficienti per costruire un’azione di centro come noi avremmo voluto. Il contesto, rispetto a Varese, è quindi molto diverso. Noi usciamo da un’esperienza in cui il centrodestra, compresa Forza Italia, è rimasto compatto e governante. Non c’è stata una diversa linea o volontà politica del Pd tra Varese e Busto. Se fossi stato nei panni di Galimberti, avrei fatto le sue scelte, avrei cercato un rapporto col centro riformista. A Busto avrei voluto fare lo stesso, ma come si poteva fare? Una cosa del genere non esisteva. Anche perché Farioli si è dimesso dalla giunta a luglio, dopo aver condiviso l’esperienza politica di Antonelli. Spazi per un eventuale accordo col centro non c’erano».

R.C.


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore