/ Varese

Varese | 13 ottobre 2021, 12:07

Bobbiate piange il suo "sindaco": addio Tullio, ci hai fatto amare il profumo e i frutti della terra

Se ne è andato lo storico agricoltore bobbiatese che ha insegnato a generazioni di varesini ad amare la nostra terra, il suo profumo e i suoi frutti. Tullio Minonzio resterà il simbolo di ciò che è più vero, autentico e puro

Bobbiate piange il suo "sindaco": addio Tullio, ci hai fatto amare il profumo e i frutti della terra

Una foto commovente postata da Daniele Lamperti, un ricordo che non ha bisogno di altro perché è tutto racchiuso in un nome, Tullio Minonzio, a cui Bobbiate ha sempre aggiunto solo altre due parole: "il sindaco".

Tullio insieme a un asino nella corsa che per il rione varesino significa radici e tradizione, Tullio con il suo volto buono mentre accarezza teneramente l'animale, facendogli quasi il solletico, Tullio difensore delle terra, nel senso puro del termine, visto che la fattoria Minonzio, e poi la macelleria a chilometro zero con spaccio agricolo rappresentano il simbolo di tutto ciò che è vero, familiare, puro.

Tullio se n'è andato a 75 anni e, con lui, un pezzetto di una Varese e una Bobbiate dialettale, contadina, autentica e capace di allevare non solo i frutti della terra o gli animali che ora sopravvive nei suoi figli e in tutti noi e voi, grazie a ciò che lui stesso, quasi senza accorgersene, trasmetteva a chiunque lo incontrasse in piazza e nelle vie del rione per chiedergli una ricetta, una parola giusta, un consiglio, una raccomandazione per l'orto.

Quell'amore e quel profumo che nascevano dalla terra, sono esattamente ciò che il sindaco di Bobbiate ci ha fatto amare e ci lascia: non tradiamoli mai.

A.C.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore