ELEZIONI REGIONALI LOMBARDIA 2023
 / 

| 09 ottobre 2021, 17:51

«Le assenze in casa Pro Patria? Guardiamo a ciò che sappiamo fare. Voglio a tutti i costi una prestazione all'altezza»

Nella trasferta contro il fanalino di coda Pro Sesto Luca Prina giudica ugualmente importanti l'aspetto mentale e quello tattico: «Dobbiamo dare continuità. Domenica scorsa una partita brutta sporca e cattiva ma eccellente come difesa, consapevoli che dobbiamo fare di meglio e di più»

Luca Prina alla vigilia di Pro Sesto - Pro Patria

Luca Prina alla vigilia di Pro Sesto - Pro Patria

Guardare non chi non c'è, bensì ciò che c'è, una prestazione che i tigrotti sono in grado di fare. Che l'allenatore della Pro Patria vuole a tutti i costi contro la Pro Sesto, fanalino di coda e mai vittoriosa, ma tutto tranne che da sottovalutare: «L'organizzazione in questa categoria è forte, le difficoltà ci sono sempre».

L'aspetto mentale questa volta è coprotagonista per Luca Prina, assieme a quello tattico: «Abbiamo una situazione un po' particolare, avendo a disposizione poche punte di ruolo. Dovremo dare un'interpretazione offensiva alla partita molto differente. Domenica mi aspetto e voglio a tutti i costi una prestazione da parte dei tigrotti al di là delle assenze». Una prestazione all'altezza che possono e devono garantire.

Oltre al quadro poco confortante in infermeria a partire dall'attacco, pesa la squalifica di  Banfi (due giornate). Tra l'altro, Nicco è diffidato. Spingere lo sguardo troppo avanti, a calcoli su come una vittoria in casa della Pro Sesto, la prima in trasferta, potrebbe aiutare a dare gas alla macchina biancoblù ora a sette punti in classifica, non piace a Prina.

Che la vede più così: «Dobbiamo dare continuità, prestazione, per riconoscerci e avere consapevolezza di quello che siamo in grado di fare. Poi rientreranno anche gli altri interpreti... Viviamo partita per partita».

Domenica scorsa allo Speroni, il pubblico è andato via sollevato per i tre punti conquistati contro la Virtus Verona dopo due sconfitte, ma poco entusiasta dello spettacolo che è stato latitante. L'opposto di ciò che era successo nella partita contro il Padova, tigrotti perdenti ma più brillanti. Viene da chiedersi se essere più belli sia un lusso che in questo momento non ci possiamo permettere. «Queste sono analisi fatte da esterni - taglia corto Prina - Sono due partite difficilmente paragonabili. L'importante è saper bene interpretare. Domenica scorsa è stata una partita brutta sporca e cattiva, arrivavamo da due sconfitte... abbiamo fatto bene non prendendo gol e facendo il massimo dei punti. Dentro una prestazione offensiva non di alto livello ma all'interno di una prestazione difensiva e di atteggiamento eccellente. Consapevoli del fatto che vogliamo fare meglio e di più».   

Marilena Lualdi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore