/ Varese

Varese | 09 ottobre 2021, 11:27

Il Camponovo si fa museo e ospita una mostra personale di Benito Monti

L'inaugurazione dell'esposizione delle opere dell'artista varesino d'adozione, scomparso lo scorso anno, dedicate al Sacro Monte, avrà luogo domenica 10 ottobre alle 17

Il Camponovo si fa museo e ospita una mostra personale di Benito Monti

Dal 10 al 31 ottobre in località Camponovo a Varese, si terrà la mostra antologica personale "Sacro Monte" dell'artista Benito Monti. L'artista, scomparso l'anno scorso, rivive nella mostra personale postuma, fortemente voluta dai figli Nora e Guido, con l’aiuto del nipote Massimo. 

Nato a Roma nel 1933, ma varesino d'adozione, Benito Monti, pittore, diplomato disegnatore alla scuola Leonardo da Vinci, ha sempre amato dipingere all'aria aperta. Diventato nel corso degli anni esponente di spicco della tradizione figurativa e fortemente legato ai luoghi della provincia di Varese, Monti ha raccontato con grande abilità e precisione la varietà paesaggistica italiana.

L'artista ha fatto parte di quella generazione di pittori vicini ai temi e alle impostazioni del chiarismo lombardo. La sua pittura si è ispirata in particolar modo alla natura e paesaggi del Varesotto, dai quali ha attinto la serenità dei luoghi e la cordialità della gente del posto. Le sue opere racchiudono tonalità molto equilibrate con accostamenti di colori caldi che danno vita a effetti interiori speciali. 

Si tratta della prima mostra personale postuma fortemente voluta dai figli Nora e Guido, con l’aiuto del nipote Massimo di Gruppotrenta, al fine di comunicare e far conoscere maggiormente il talento e la passione pittorica dell'artista. 

Domenica 10 ottobre alle ore 17 ci sarà l'inaugurazione. L’esposizione si terrà dal 10 al 31 ottobre in località Camponovo, in via dell'Assunzione 17, Sacro Monte sopra Varese.  

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore