/ Economia

Economia | 21 settembre 2021, 07:00

Affitti Milano, il monolocale per chi cerca privacy e risparmio

Le possibili combinazioni sono tante, ville in periferia, appartamenti in centro, bilocali, trilocali o anche di più, stanze singole o posto in doppia e monolocali.

Affitti Milano, il monolocale per chi cerca privacy e risparmio

Milano è notoriamente conosciuta come una città poco ospitale, soprattutto per chi non l’ha mai visitata.

Viene vista come una metropoli poco solare, tutta lavoro e stress, con poche occasioni per godersi davvero la vita.

Eppure, nonostante il luogo comune, sono migliaia le persone che ogni anno si trasferiscono nel capoluogo lombardo.

A ben guardare, Milano ha tanto da offrire, sia dal punto di vista professionale che mondano.

E, scrutando bene tutta la sua offerta, la città Meneghina si presta per tutte le esigenze.

Le ragioni che spingono molti fuori sede a sceglierla, in effetti, sono tante, dal lavoro agli studi e persino l’amore.

È noto però che Milano sia anche una delle città dove il costo della vita fa sentire più il suo peso sulle tasche di chi la sceglie.

È comprensibile quindi che l’entusiasmo e la voglia di viverla a pieno possano essere limitati dalla paura di non poterne sostenere il prezzo e dalla dispersione che una grande metropoli trasmette soprattutto a chi non ha mai vissuto la città.

Eppure, anche sotto questo punto di vista, esistono soluzioni a portata di mano, che possono equilibrare la vita di città con il portafoglio.

Queste risiedono innanzitutto nella scelta della giusta tipologia di immobile.

Le possibili combinazioni sono tante, ville in periferia, appartamenti in centro, bilocali, trilocali o anche di più, stanze singole o posto in doppia e monolocali.

Certo, tutto dipende dalla propria condizione personale e dalla motivazione che ha indotto il trasferimento in città.

Ma come spesso capita a giovani lavoratori e studenti, che desiderano limare il più possibile i costi per stare dentro alle spese mensili, il monolocale sembra la giusta opzione.

Questo, infatti, consente di godere a pieno di un proprio spazio senza dar conto a nessuno, limitando la spesa e assicurandosi la giusta privacy in un contesto così ricco di contatti sociali.

Chiaro che a pesare sull’importo del canone non basta la giusta tipologia abitativa.

Anche la zona fa la differenza, spesso, di centinaia di Euro.

Ma come capire in tempi rapidi qual è l’offerta più vantaggiosa?

E come orientarsi tra tante proposte per trovare quella giusta.

Per chi desidera individuare il suo monolocale in affitto a Milano, Zappyrent è lo strumento più sicuro, affidabile e semplice da utilizzare.

Si tratta infatti di una piattaforma online dedicate esclusivamente agli affitti tra privati, dove sono riportati un gran numero di annunci di locazione, per tutti i gusti e le tasche.

Questi, infatti, sono organizzati nel sito in base a specifici parametri comodamente spettabili da ogni utente: zona, formula abitativa, budget.

Impostando questi parametri si ha la possibilità di restringere molto i risultati da visionare, solo a quelli più in linea con i propri bisogni.

Consultare gli annunci poi, è semplice e gratuito.

Per avere un’idea chiara delle diverse fasce di prezzo, si può partire alla mappa presente nella pagina dedicata alla città.

Selezionando gli annunci per ogni zona, verrà immediatamente reso disponibile il canone richiesto.

Si nota, molto facilmente, che un monolocale in zona centrale, quella più ambita da chi desidera avere tutto a portata di mano, i costi sono più elevati e si attestano sui 1.000-1.300 Euro al mese.

Diverso il discorso, allontanandosi dalle zone più blasonate, dove i costi possono scendere anche a 600 Euro, come in zona Acquabella o sugli 800 Euro a Lambrate.

Nella zona Navigli, invece, dove è più concentrata la vita mondana della città i canoni oscillano tra i 900 e i 1.000 Euro mensili.

Una volta selezionato l’appartamento di maggiore interesse, basterà inviare un messaggio di prenotazione al proprietario o rilanciare, eventualmente, una controproposta economica.

Tutto l’iter dell’accordo avviene quindi in modo trasparente e sicuro, tutelato dalla piattaforma Zappyrent.

Se le condizioni dell’appartamento, infatti, non dovessero corrispondere con quelle riportate nell’annuncio, attraverso la Policy “soddisfatti o rimborsati”, si potrà ottenere il riaccredito di tutte le somme versate.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore