/ Territorio

Territorio | 20 settembre 2021, 10:25

Maltempo il giorno dopo, si contano i danni

Un lunedì mattina di sole ma sul territorio restano i segni evidenti del passaggio de nubifragio di domenica: resta chiusa la Sp 341 all'altezza di Cavaria con Premezzo.

Maltempo il giorno dopo, si contano i danni

Un lunedì mattina di sole non basta purtroppo a cancellare i segni lasciati sul Varesotto dalla tempesta di domenica.

Nei vari Comuni più colpiti si inizia la conta dei danni e non mancano soprattutto le strade ancora interrotte a causa degli smottamenti che si sono verificati.

Come a Cavaria con Premezzo dove per il cedimento del manto stradale la Sp 341 in via Ronchetti è interrotta in entrambi i sensi di marcia e dove è stata modificata la viabilità. 

Obbligo di circolazione per i mezzi pesanti e autobus che provengono da Gallarate, alla rotonda di ingresso in paese, possono svoltare a sinistra per andare a Premezzo (percorrendo la Via Macchio) o svoltare a destra in Via Morazzone e, alla fine di Via Morazzone, proseguire svoltando a sinistra sulla Via Per Cedrate.

I mezzi che provengono da Varese, al semaforo all’incrocio tra la SP 341 (Via Ronchetti) e la Via XXV Aprile, devono svoltare a sinistra in Via XXV Aprile e, raggiungendo Via Per Cedrate, svoltare poi in Via Morazzone per poi immettersi di nuovo sulla SP 341 (Via Ronchetti).

A Castiglione Olona i danni maggiori sono stati nella frazione di Gornate Superiore, con i volontari della Protezione Civile, cui sono arrivati i ringraziamenti del Comune, impegnati tutta la giornata soprattutto nella rimozione dei detriti sulla piana di Lozza, lungo il "piccolo Stelvio", in piazza Canziani e alla scuola materna don Giulio Motta completamente allagata. 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore