/ Hockey

In Breve

domenica 17 ottobre
sabato 16 ottobre
martedì 12 ottobre
sabato 09 ottobre
venerdì 08 ottobre
lunedì 04 ottobre
domenica 03 ottobre
sabato 02 ottobre
lunedì 27 settembre
sabato 25 settembre

Hockey | 16 settembre 2021, 20:28

FOTO. Il miracolo dei Mastini continua. «Maglia e anche pantaloni pieni di sponsor, costruiamo il futuro e il ritorno nella nostra casa»

Al Caffè Beccaria presentate le nuove maglie e la squadra degli amici vicini alla società di Matteo Torchio in mezzo a tanti tifosi. «Ci siamo rimessi in pista per gettare il cuore in ogni occasione». Le conferme GeMaL-Italy e OGILink e la novità Italian Districts. Tutte le immagini di Alessandro Galbiati

Tutti gli amici dei Mastini (foto Alessandro Galbiati)

Tutti gli amici dei Mastini (foto Alessandro Galbiati)

Il miracolo dei Mastini continua. Una maglia e, da quest'anno, anche i pantaloni della divisa ufficiale pieni di sponsor non lasceranno mai soli i gialloneri, così come i loro splendidi tifosi, ormai pronti per il via del campionato (domenica alle 19 sul ghiaccio di Pergine) e per tutta la stagione, l'ultima lontana dal nuovo palaghiaccio di via Albani. 

Le maglie gialla, nera e quella bellissima pre partita che è un inno a Fuck the cancer e all'angelo Erika Gibellini da cui è cominciata la grande battaglia al cancro, sono state indossate da Schina, Erik Mazzacane e Piroso, a cui poi si è aggiunto capitan Vanetti, nella seconda casa dei Mastini e cioè il Caffè Beccaria dove Claudio Pucci, mastino nell'anima, ha fatto gli onori di casa e di un nuovo miracolo giallonero (l'assenza di una pista avrebbe stroncato tutti, ma non loro: anzi, li ha uniti e resi più forti e grandi, facendo conoscere nuovi amici).

«Speriamo che essere qui porti fortuna come due anni fa - ha detto Pucci, presentando anche Franco Sangiorgio, proprietario di Forbar e possibile nuovo amico giallonero - Spero che altri imprenditori varesini seguano il nostro esempio per supportare i Mastini. Sarà un anno difficile ma ci avviciniamo alla nuova casa che sarà aperta a metà dell’anno prossimo (qui Pucci ha strizzato l'occhio a un altro gradito ospite, il geometra Gianluca Gardelli del Comune di Varese, ndr) e in attesa delle Olimpiadi, che saranno una grande opportunità per tutti. Buona stagione». 

Il presidente Matteo Torchio, in una serata in cui il sentimento giallonero, ancora una volta, ha fatto battere i cuori di tutti, dopo un breve saluto ha ringraziato Pucci, quindi il ds Matteo Malfatti e il vicepresidente Andrea Longhi, i veri «papà delle nuove maglie». Accanto a Matteo e Andrea c'era anche Mauro Papalillo, consigliere del club.

«Sarà un anno di costruzione - ha detto Malfatti con quel guizzo d'orgoglio tutto suo, che ha vinto anche la piccola grande battaglia dei dischetti marchiati IHL che verranno utilizzati per tutta la stagione - Non butteremo via l’anno aspettando il palaghiaccio ma daremo battaglia. Ci siamo rimessi in pista per mettere il cuore in ogni occasione».

«La casacca all'inizio è stata pensata in onore di Tom Barrasso - ha detto Torchio - che è di Boston ed è cresciuto in mezzo al giallonero. La prima maglia è dedicata a Fuck the Cancer: i ragazzi la indosseranno nei pre partita e a fine anno andrà all’asta. La maglia gialla casalinga e quella nera da trasferta hanno lo stemma del nostro comune sulla schiena e sono piene di sponsor, da GeMal-Italy a Orgoglio Varese, da Beccaria a Coop, da Elmec a OGILink. Per una volta il logo del Mastini è più piccolo, ma solo perché sono più grandi i nostri amici». 

Marco Zamberletti ha parlato di Orgoglio Varese, portando i saluti di Rosario Rasizza: «Da 8 aziende siamo arrivati a 20, i mastini sono realtà storica del territorio e quindi la parola orgoglio, usata da tutti i giocatori nelle interviste, è più che mai quella più adatta». 

«Ci sono i pantaloni che completano la divisa con gli sponsor - ha ripreso Torchio - Abbiamo avuto l'onore di conoscere delle persone che hanno creato una bella azienda, Italian District».

Questa start up «permette ai tifosi dei Mastini di scaricare un'app che permette di comprare una pizza o altri beni di consumo nelle realtà convenzionate che, poi, daranno una parte dell'incasso della spesa dei sostenitori gialloneri alla società di Torchio».

«Io domani vengo al Caffè Beccaria - è stato spiegato - presente nell'applicazione delle realtà convenzionate e scaricabili attraverso un QR code e, grazie alla mia consumazione, permetto che venga accantonata una cifra per la società giallonera. C'è poi un catalogo di premi che si ottengono in base ai punti accumulati».

I Mastini sono anche questo: l'anima radicata nella storia e la mente nel futuro

Andrea Confalonieri


Vuoi rimanere informato sui Mastini Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo MASTINI VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP MASTINI VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore