Malpensa - 15 settembre 2021, 15:06

Il comitato "Salviamo la Brughiera" scrive ai sindaci di Casorate e Cardano: «No al raccordo ferroviario T2 Malpensa-Milano Domodossola»

L'associazione chiede la convocazione di un'assemblea pubblica per fare chiarezza sulla situazione attuale dell'opera e sulle prospettive future «viste alcune voci che parlano di una trattativa con la Regione»

Il comitato "Salviamo la Brughiera" scrive ai sindaci di Casorate e Cardano: «No al raccordo ferroviario T2 Malpensa-Milano Domodossola»

Il direttivo del comitato "Salviamo la Brughiera" scrive ai sindaci di Casorate Sempione e di Cardano al Campo e ai primi cittadini del comprensorio, riguardo al progetto di collegamento ferroviario tra il Terminal 2 di Malpensa e la linea Rfi del Sempione Milano-Domodossola. 

Nella lettera, il comitato ribadisce la contrarietà al progetto e rivolge ai primi cittadini «un appello di chiarimento sulle "voci" che negli ultimi tempi sono riprese e che parlano di possibili scenari di trattativa da parte del Comune di Casorate Sempione con Regione Lombardia e di apertura di tutti i Comuni del Cuv relativi ad accordi sugli sviluppi aeroportuali e sulle infrastrutture connesse».

Il comitato "Salviamo la Brughiera" chiede che «i contenuti dell'eventuale trattativa vengano resi pubblici e la popolazione ne sia informata». Ai Comuni di Casorate e Cardano, l'associazione chiede di «attivare idonei passaggi informativi riguardo lo stato attuale, le prospettive e gli impegni rispetto al ricorso avviato al Tar».

In particolare al Comune di Casorate, il comitato chiede che «le posizioni dell'amministrazione comunale vengano discusse in consiglio comunale», mentre al Cuv «di convocare un'assemblea pubblica, di confronto e chiarimento rispetto alla pianificazione territoriale e la tutela del territorio, anche per quanto riguarda le opere di compensazione».

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU