Elezioni comune di Varese

 / Politica

Politica | 14 settembre 2021, 15:21

Tour dei quartieri 2021: Galimberti chiederà ai cittadini di costruire il loro futuro

Nel 2016 il candidato sindaco girò per i rioni varesini con l'obiettivo di raccogliere le urgenze, oggi lo farà con un intento programmatico: «Stipuleremo un accordo con il quale immaginare, nei successivi cinque anni, tutti gli interventi da portare a termine». Si inizia domani, da Avigno e Velate

Tour dei quartieri 2021: Galimberti chiederà ai cittadini di costruire il loro futuro

Un tour nei quartieri, come nel 2016. Se a quel tempo, però, il contatto con gli abitanti delle castellanze di Varese per il candidato sindaco Davide Galimberti aveva lo scopo di farsi conoscere e di raccogliere le urgenze più impellenti, quello del 2021 per lo stesso candidato (ma anche sindaco uscente) trova una ragione ancora più specifica: costruire insieme ai cittadini il futuro - specifico - di ogni rione.

Saranno tredici le tappe: Avigno-Velate (15/9), Sant’Ambrogio, Bregazzana, Sacro Monte Rasa (16/9), Masnago e Calcinate degli Orrigoni (17/9), Bosto-Largo Flaiano (21/9), Schiranna, Calcinate del Pesce, Capolago (22/9), San Gallo, Ippodromo, Viale Aguggiari (23/9), Brunella e Montello (24/9), Bobbiate e Casbeno (25/9), Biumo Inferiore e Superiore e Valganna (26/9), Giubiano e Belforte (27/9), Bizzozero e San Carlo (28/9), Bustecche (29/9), San Fermo e Valle Olona (30/9). 

«È la continuazione di un percorso nato con la creazione dei comitati di quartiere - afferma Galimberti - un percorso di massimo coinvolgimento dei cittadini, un percorso partecipato. Vogliamo sfruttare la campagna elettorale per raccogliere idee e proposte e poi inserirle in un documento che sarà parte integrante della programmazione dell’ente. A marzo 2022, infatti, stipuleremo un accordo con ogni quartiere che verrà come pianificazione dei successivi 5 anni e per quella data dobbiamo avere chiari gli interventi che vogliamo fare e le risorse da allocare».

Il tema delle risorse è centrale: 77 i milioni spesi dalla prima giunta Galimberti a favore dei rioni, 100 quelli che si intendono spendere per la stessa partita in caso di rielezione, sfruttando anche gli introiti del Piano Nazionale di Resistenza e Resilienza. Ma non solo: «La proposta che faremo - spiega l’assessore uscente ai Lavori Pubblici Andrea Civati - è di destinare il 50% degli oneri di urbanizzazione derivanti dai permessi di costruzione. Perché? Perché le opere che ottengono il permesso spesso sorgono in centro o in luoghi dove non c’è bisogno di ulteriori interventi. E allora conviene utilizzare almeno una parte degli oneri guadagnati altrove».

Come utilizzare il denaro è il secondo punto centrale: «Abbiamo in mente il benessere dei cittadini - afferma il vicesindaco uscente Ivana Perusin - Su loro input vogliamo creare attività e servizi ritenuti da loro fondamentali, anche tenendo conto delle necessità che la pandemia ha svelato». Insomma: nell’intento dell’iniziativa, i varesini delle castellanze non dovranno semplicemente segnalare la buca da ripianare o il lampione non funzionante, come in un cahiers de doléances del terzo millennio, ma appunto attività, servizi, nuove strutture. Veri passi in avanti, insomma.

«Tutte le proposte di intervento, tutti i sogni, devono essere confrontati con le risorse - continua l’assessore uscente al Bilancio Cristina Buzzetti - Ne abbiamo già utilizzate tante, compatibilmente con il disavanzo di bilancio che abbiamo trovato e che ora sta tornando in equilibrio: questo ci permette di guardare al futuro». «È la visione che i cittadini hanno del luogo in cui abitano quello che vogliamo scoprire e mettere in pratica tramite questo tour» esplica ancora meglio il concetto l’assessore uscente ai Quartieri Francesca Strazzi.

«Per me quartieri e della partecipazione sono il primo punto da anni - chiude Mauro Gregori, ex consigliere e oggi candidato con i Radicali a sostegno di Galimberti - E il bilancio partecipativo funziona, basta prendere l’esempio di Milano dove centinaia di progetti sono nati da tale metodo di coinvolgimento del territorio».

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore