Elezioni comune di Varese

 / Basket

Basket | 09 settembre 2021, 21:54

Caruso si presenta: «A Varese per migliorare. Gentile mi ha preso sotto la sua ala protettiva»

Il lungo classe 1999 ha svelato il suo volto dallo sponsor Novello. Conti: «È un investimento». Lui: «Prenderò spunto da ogni possibilità, da ogni allenamento. Vertemati e Conti mi hanno fatto sentire subito in una famiglia»

Caruso si presenta: «A Varese per migliorare. Gentile mi ha preso sotto la sua ala protettiva»

È stato presentato oggi da Novello, sponsor di Pallacanestro Varese, Guglielmo Caruso, il lungo classe 1999 acquistato quest’estate da Varese dopo la sua esperienza nella lega universitaria americana con Santa Clara.

 «Guglielmo è un investimento - afferma il General Manager della Pallacanestro Varese -Andrea Conti - è un ragazzo giovane, ha solo 21 anni, ha un vissuto a Santa Clara University. Su di lui c’è quindi un progetto di media lunga durata. Ha un’ottima carrozzeria, ora il nostro coaching staff ci sta mettendo le mani affinché diventi il giocatore che spero diventi. Ha voglia di migliorarsi e siamo contenti di averlo preso».

 «Sono molto orgoglioso di far parte di questo progetto - ha esordito Caruso -  Sono stato accolto alla grande, su alcune cose ero molto scettico, anche solo sulla città, che invece si è rivelata stupenda e bellissima. Poi mi sono integrato bene con i ragazzi ed è bello far parte di un contesto del genere e sapere di poter dare un contributo alla squadra: io sono un ragazzo molto oggettivo e umile, so di non essere  ancora pronto per essere competere in questa categoria al massimo, ma voglio prendere tutte le occasioni per migliorare».

Sugli obiettivi stagionali: «Non mi sono posto degli obiettivi ben precisi, ma di prendere spunto da chi ha più esperienza di me, anche solo dagli allenamenti, dai 5 minuti trascorsi in campo. Quindi di migliorare dal punto di vista tecnico e fisico: ho molto da lavorare anche da questo punto di vista, anche perché negli scorsi anni ho avuto alcuni infortuni. Sarò un professionista ora, lavorerò al mattino e al pomeriggio: i risultati arriveranno».

Sull’esordio: «Ieri ero molto molto emozionato, ma ho provato a non pensarci troppo, stare concentrato e seguire le indicazioni del coach. Ho sempre seguito la piazza di Varese anche da piccolo e il calore del pubblico la contraddistingue: i tifosi ieri si sono fatti sentire nonostante le limitazioni sulla capienza ed è stato bello ascoltare i loro cori e vedere quanto ci siano stati vicini anche nei momenti difficili».

Sul rapporto con i compagni: «Ogni volta che ne ho la possibilità, ascolto al massimo i consigli che mi danno i compagni, soprattutto Ale Gentile, che mi ha preso sotto la sua ala protettiva e mi dice dove devo migliorare. E questo vale anche per gli allenamenti in più in campo o con i pesi: se posso sfrutto tutte le occasioni»

Sul suo modello: «Per molti anni ho avuto come modello Nicolò Melli, che ho conosciuto anche in nazionale ed è un ragazzo d’oro: mi ispiro sia al suo modo di giocare che alla sua etica di lavoro».

Su coach Vertemati: «Con lui mi sto trovando molto molto bene ed è uno dei motivi principali per cui ho scelto Varese. Lui e Conti mi hanno fatto sentire da subito parte di una famiglia. Il coach è una persona molto diretta e onesta e questa cosa mi piace molto, perché so che più uno si arrabbia con te, più significa che ci tiene»

Sulla sua esperienza americana: «L’esperienza in America è stata fantastica, sia dal punto di vista umano che da quello di giocatore. Non cambierei nulla di ciò che ho fatto lì, gli unici rimorsi è non aver potuto per il Covid e per la partenza di alcuni giocatori fondamentali competere al livello più alto possibile. Mi ha formato come  atleta che come uomo: mi ha fatto crescere molto».

Redazione


Vuoi rimanere informato sulla Pallacanestro Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo PALLACANESTRO VARESE
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP PALLACANESTRO VARESE sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore