Elezioni comune di Varese

 / Sociale

Sociale | 08 settembre 2021, 09:01

A Olgiate gli eventi riprendono con la festa della terza età: «Ripartiamo da chi ha sofferto di più»

Grande partecipazione all’iniziativa che si è svolta nel prato antistante la facciata di Villa Gonzaga. Il sindaco Montano: «Un ritorno alla normalità in sicurezza»

A Olgiate gli eventi riprendono con la festa della terza età: «Ripartiamo da chi ha sofferto di più»

Grande successo per la festa della terza età olgiatese, che si è svolta lo scorso fine settimana nel prato antistante la facciata di Villa Gonzaga.

La proposta fatta dall’amministrazione è stata accolta con estremo entusiasmo dagli over 65 olgiatesi, tutti i posti disponibili sono stati occupati e il pranzo organizzato in collaborazione con la Protezione Civile e la Pro Loco si è rivelato un momento di festa sicuro e sereno per tutti i partecipanti.

«La festa della terza età – sottolinea il sindaco Gianni Montano – è stata una delle prime occasioni per ritrovarci dopo quasi due anni di blocco di tutte le manifestazioni.
Un ritorno alla normalità avvenuto in sicurezza, grazie alla Polizia Locale e al Comandante Castellone, e all’impegno e al lavoro dei volontari della Protezione Civile e della Pro Loco».

Hanno potuto partecipare all’evento, infatti, solo le persone in possesso del green pass, che è stato mostrato all’ingresso ai volontari della Protezione Civile: «Nessuno ha avuto il minimo problema con questa richiesta – spiegano gli organizzatori – tutte le persone sono arrivate preparate e hanno esibito serenamente il certificato, senza nessuna lamentela».

Al contrario, il fatto che tutti fossero in possesso del green pass ha contribuito a creare un clima sereno: in molti hanno dichiarato di sentirsi più sicuri grazie a questa decisione presa dall’amministrazione, che ha voluto essere presente in prima persona a tutto il pranzo.

«Abbiamo scelto di proposito di ricominciare gli eventi sul territorio proprio con la Festa della terza età – prosegui il primo cittadino – si tratta della parte della cittadinanza che più ha sofferto a causa delle limitazioni, che hanno imposto loro di mettere distanza tra sé e gli affetti più cari.
Si è deciso, quindi, di ripartire proprio da loro, donandogli un momento di festa creato appositamente su misura».

Un momento reso possibile anche grazie alla collaborazione di alcune realtà del territorio, che hanno accettato di collaborare con gli amministratori per rendere questa giornata ancora più speciale.

«Un ringraziamento sentito va agli assessori Carnelosso e Minorini e al consigliere Albè per l’impegno e il lavoro profuso nell’organizzazione – conclude il sindaco Montano – il nostro ringraziamento, inoltre, va a “i fiori Palma”, per averci preparato le rose donate alle signore presenti, e a Fabio Longhin, per essersi occupato degli aperitivi e dei dolci.
Grazie a tutti coloro che si sono iscritti partecipando attivamente a questo momento di festa e di aggregazione. Ne avevamo davvero tutti bisogno».

Loretta Girola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore