Storie - 29 agosto 2021, 12:52

Da Varese a Savona, quel messaggio commovente per la morte dell'oste Bacco: "Ti ricorderemo come il nostro angelo pirata" (FOTO)

Proseguono i ricordi e i pensieri per il noto oste dell'omonimo e frequentatissimo locale savonese. Vicino alla sua sedia rossa dove attendeva i clienti queste toccanti parole, accompagnate da una rosa, provenienti da Varese: «Ci hai conquistato subito con la tua spontaneità, la tua originalità, la tua giovinezza oltre ogni apparenza»

Da Varese a Savona, quel messaggio commovente per la morte dell'oste Bacco: "Ti ricorderemo come il nostro angelo pirata" (FOTO)

"Ci hai conquistato subito con la tua spontaneità, la tua originalità, la tua giovinezza oltre ogni apparenza. Ti ricorderemo come il nostro angelo pirata".

Si stanno susseguendo a migliaia i messaggi di cordoglio sui social nelle ultime ore, in ricordo del 71enne Francesco Doberti, conosciuto da tutti come Bacco, noto oste dell'omonimo locale della città ligure, trovato senza vita nella serata di venerdì scorso a Savona all'interno di un'incolta vegetazione a lato dell'autoporto, a fianco alla rampa che si dirige verso il casello autostradale.

Una delle espressioni di vicinanza tra le più toccanti arriva dai suoi clienti di Varese che hanno voluto lasciargli un biglietto con una rosa rossa sulla bacheca di fronte al ristorante, a fianco proprio alla sua sedia rossa dove era solito sedersi e scambiare quattro chiacchiere con i clienti e i passanti della via.

Sulla lavagnetta nera invece campeggia il saluto del suo staff, poi i fiori portati dalla squadra dei vicini di "Solo Pizza".

Intanto non stanno mancando gli aneddoti, le risate, le storie scritte su Facebook citando il suo profilo, tutte legate al suo modo di fare, di intrattenere, alla sua voce e cadenza inconfondibile e alle battaglie per la Darsena.

LA CRONACA

Purtroppo dopo tre giorni di apprensione e di intense ricerche partite lo scorso mercoledì dopo l'appello lanciato sui social dal figlio (di Bacco infatti non si avevano più notizie da martedì e non aveva con se chiavi di casa e cellulare), che hanno visto coinvolti i vigili del fuoco, le protezioni civili e le forze dell'ordine (i carabinieri con l'elicottero ieri hanno controllato dall'alto tutta Savona) che hanno setacciato senza sosta la zona della Madonna del Monte, nei pressi della sua abitazione e dove era stato avvistato l'ultima volta (era stato visto anche nei pressi proprio del casello autostradale), era arrivato il tragico epilogo, inaspettato.

L'esame autoptico richiesto dal Pm Elisa Milocco verrà svolto dal medico legale Marco Canepa che ieri sera aveva effettuato il primo riscontro sul corpo dell'ex camallo del porto, accertando che non erano presenti segni di violenza sul corpo.

Le ipotesi al vaglio a questo punto potrebbero rimanere due: il suicidio oppure il malore avvenuto tra l'altro proprio a qualche centinaio di metri dalla sua abitazione, ma in una zona particolarmente impervia, nascosta e che solo un camionista ha potuto notare.

Sul posto nella serata di venerdì erano intervenuti i militi del 118 col supporto dell'automedica che ne ha constatato il decesso, i Vigili del Fuoco e la Polizia oltre alla scientifica che ha svolto i rilievi del caso.

Luciano Parodi da Savonanews.it

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU