Gallarate - 29 agosto 2021, 17:56

Gallarate tra dolore e riconoscenza: «Grazie Pietro, cosa faremo senza il nostro Re»

Tanti i messaggi tra la gente per la scomparsa di Tenconi. Il saluto del sindaco: «Te saret dré a parlà cun gli altar da la nostar Galarà nel nostar dialett»

Pietro Tenconi, il Re Risotto (foto dalla pagina Facebook della Pro Loco)

Pietro Tenconi, il Re Risotto (foto dalla pagina Facebook della Pro Loco)

Il dolore: cosa faremo senza il nostro Re. L'impegno: a mobilitarsi più che mai per le tradizioni di Gallarate.

Sono i sentimenti che scuotono questa domenica gallaratese, dopo la scomparsa di Pietro Tenconi, 96 anni. Una notizia che la Pro Loco ha diffuso con tristezza tra i cittadini (LEGGI QUI) e ora tanti sono i commenti sui social.

A partire dal sindaco Andrea Cassani: «Il nostro caro amico, compagno di tanti momenti legati alla tradizione della nostra città, ci ha lasciati a 96 anni.Pietro Tenconi oltre a essere stato un membro storico della Pro Loco, che ho insignito 3 anni fa della Benemerenza civica, è stato l’ideatore e l’interprete della maschera gallaratese. Ricordo i tanti momenti vissuti con lui sotto Natale nelle scuole, per la Gioeubia, per il Carnevale e per la Contrada del Broeud. Una figura gentile, colta e rassicurante che incarnava alla perfezione il ruolo di Re della Città... Ciao Pietro, te saret dré a parlà cun gli altar da la nostar Galarà nel nostar dialett».

Tra i candidati di queste elezioni, diversi messaggi commossi. Margherita Silvestrini commenta: «Re Risotto ci ha lasciato: con Pietro Tenconi se ne va un pezzo della storia di Gallarate, memoria storica - lui stesso - nella plasticità della maschera di Re Risotto. Pietro è stato però anche poeta dialettale e profondo conoscitore della storia della nostra città. Gli siamo tutti grati per il suo attaccamento a Gallarate e per la sua generosa testimonianza».

Massimo Gnocchi, candidato sindaco di Obiettivo Comune Gallarate, ha postato su Facebook: «Oggi è un giorno triste. Lo ringraziamo per tutto l'amore e la felicità che ha donato alla sua città. Il suo insegnamento e le sue memorie dovranno essere custoditi come una fortuna di cui abbiamo potuto godere in città. Ovvero quella di un uomo che ha lasciato il segno per attaccamento e spirito di sacrificio».

Anche la lista Sonia Serati sindaco ha commentato: «Ci lascia oggi Pietro Tenconi. Impegnato da sempre nel sociale, Re Risotto è stato l’anima del carnevale gallaratese e per anni il volto della Pro Loco. Grazie di tutto Pietro».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU