Canton Ticino - 17 agosto 2021, 18:20

«Ciao sindaco Marco». Le campane e il silenzio sulla sera di Lugano

Una giornata emozionante che ha toccato la città e il Cantone, ma anche il nostro territorio. Perché di Borradori anche oggi si è avvertita la forza di unire e spronare a essere migliori

La commemorazione allo stadio di Cornaredo (dalla diretta di Teleticino)

La commemorazione allo stadio di Cornaredo (dalla diretta di Teleticino)

La mattina ha visto risuonare le voci per il sindaco di Lugano, scomparso l'11 agosto a 62 anni. La sera ha portato il suono di tutte le campane della città per «il sindaco Marco» come l'ha ripetutamente chiamato il vescovo Valerio Lazzeri.  Alle ore 18.10, ora in cui è venuto a mancare mercoledì scorso Marco Borradori.

Le campane che l'hanno salutato, mentre la gente si raccoglieva in silenzio. È stato l'epilogo di una giornata intensa, dove il dolore e la speranza hanno camminato incredibilmente insieme. Perché questa è la forza buona che lascia Borradori - hanno convenuto tutti - quell'esortazione a guardare avanti, a sognare per il domani e intanto concretamente a seminare per realizzarli. A farlo insieme, con il toccante appello di umanità del vicesindaco Foletti: «Stateci vicini». (LEGGI QUI)

Un congedo da questa figura così amata, dai cittadini e dai territori, perché questo lutto è stato avvertito ben oltre il confine di Lugano e del Canton Ticino. Ecco, tutti ci siamo sentiti più vicini o ne abbiamo desiderio.

Tra i media che hanno svolto la diretta e servizi continui, c'è Teleticino che questa sera nel far udire le campane ha dato la parola tra gli altri ad Andrea Leoni: era intervenuto questa mattina allo stadio di Cornaredo, in modo diretto e senza remore indicando anche un momento difficile per il sindaco.

Sul suo volto, oltre che nelle parole, un senso di pace: «Andrà bene - ha detto all'emittente - forza tutti, perché andrà bene. Io oggi sono uscito con questa convinzione».

Non quello slogan che in tanti abbiamo scandito affrettatamente lo scorso anno, durante l'inizio della pandemia, ma una certezza che viene anche da una forza. La forza del «sindaco Marco».

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU