Territorio - 31 luglio 2021, 12:59

FOTO. Brebbia, intitolato al capo scorta di Falcone il viale principale del Paese

Cerimonia partecipata da autorità e istutuzionI per l'intitolazione ad Antonio Montinaro. Il Questore Morelli: «Queste occasioni servono per far comprendere alle nuove generazioni quanto sia importante credere e difendere i valori della Legalità»

FOTO. Brebbia, intitolato al capo scorta di Falcone il viale principale del Paese

Scade il 07.08.2021 alle 12:47POLIZIA DI STATO - QUESTURA DI VARESE - BREBBIA, MANIFESTAZIONE LA VIA DELLA LEGALIT


 “La via della Legalità”, 19-30 luglio 2021, è stato promosso dall’Amministrazione comunale di Brebbia con il patrocinio della Provincia di Varese e della Regione Lombardia, ed ha avuto inizio lo scorso 19 luglio con l’inaugurazione della nuova sala consiliare del Comune, intitolata all’Assistente della Polizia di Stato Antonio Montinaro, medaglia d’oro al valor civile – e la successiva firma del protocollo d’intesa tra il Comune di Brebbia e l’Associazione Nazionale AntiRacket e AntiUsura (S.O.S. Italia Libera).

Nelle due settimane successive, nell’ambito della stessa Manifestazione, si sono svolti una serie di incontri tra l’amministrazione Comunale e le varie componenti del tessuto cittadino, fra cui l’incontro del 26 luglio con gli imprenditori della zona e le associazioni di categoria. Ieri sera, alle ore 20:30, si è infine svolta la cerimonia conclusiva della manifestazione con l’intitolazione del viale di accesso antistante la chiesa dei SS Pietro e Paolo al capo scorta del dott. Giovanni Falcone, deceduto per vile mano mafiosa nell’attentato di Capaci (PA) del 23 maggio 1992. Per l’occasione Poste Italiane, presente all’evento, ha realizzato il timbro di annullo filatelico e la cartolina commemorativa, che è stata distribuita agli organizzatori ed ai partecipanti durante la serata.

All’evento commemorativo, aperto a tutti i cittadini e svolto nel chiaro intento di mantenere costante il ricordo dei dolenti fatti accaduti in quell’assordante strage mafiosa, hanno preso parte le massime autorità amministrative, militari e religiose del territorio, della provincia e della regione e, come ospite d’onore la signora Tina Montinaro. La cerimonia è stata musicata ed animata in modo eccellente dalla fanfara dei Bersaglieri di Vergiate, e durante lo svolgimento della serata, a seguito degli interventi di apertura condotti dal sindaco di Brebbia, è poi intervenuto il Questore di Varese, Michele Morelli, che ha sottolineato l’importanza di «rimanere sinergici e attivi nel territorio per rendere più efficace la lotta contro il fenomeno mafioso», evidenziando che «se ognuno di noi svolgesse il proprio dovere, saremmo certamente meno oppressi dalla criminalità organizzata rendendo libero il nostro Paese», e che Cueste occasioni servono per far comprendere alle nuove generazioni quanto sia importante credere e difendere i valori della Legalità».

Il questore Morelli ha infine concluso l’intervento con un pensiero a Falcone: «Un uomo fa quello che è suo dovere fare, quali che siano le conseguenze personali, quali che siano gli ostacoli, i pericoli o le pressioni. Questa è la base di tutta la moralità umana». A seguire è intervenuta la signora Montanaro, che nel congratularsi con l’Amministrazione Comunale per la lodevole iniziativa intrapresa e ringraziare a tutti gli intervenuti che hanno contribuito e reso possibile la realizzazione della Manifestazione “La Via della Legalità, ha promesso di ritornare a Brebbia e, con orgoglio, per farla visitare a suo nipote Antonio, mostrandogli la via dedicata a suo nonno.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU