Elezioni comune di Varese

 / Varese

Varese | 24 luglio 2021, 11:50

Varese PratiCittà lancia altri sette "buoni" candidati al Maculan, dall'atleta paralimpico al magistrato

Ivana Perusin, Francesca Strazzi e Cristina Buzzetti, che con PratiCittà appoggiano la ricandidatura di Galimberti, si sono ritrovate alla Pasticceria Maculan per presentare sette volti nuovi della loro lista e cioè Greta Albanese, Gianmario Bragagnolo, Paola Fazio, Fabrizio Forzinetti, Gaetano Marchetto, Davide Giardini e Sara Marolli

Varese PratiCittà lancia altri sette "buoni" candidati al Maculan, dall'atleta paralimpico al magistrato

Ivana PerusinFrancesca Strazzi e Cristina Buzzetti della lista Varese PratiCittà, hanno presentato oggi, sabato 24 luglio, altri sette candidati della compagine che sostiene la ricandidatura di Davide Galimberti a primo cittadino di Varese. Nella rinomata cornice della pasticceria “Maculan”, una delle più conosciute e apprezzate dai varesini, PratiCittà ha reso noti i nomi e i volti nuovi che vanno ad aggiungersi ai componenti già annunciati nelle scorse settimane. Altri sette candidati, molti dei quali giovani e di diverse professioni, che hanno deciso contribuire con la loro presenza e le loro idee alla rinnovata corsa elettorale di Davide Galimberti. Dal settore del food a quello medico dell'ospedale di Circolo, dallo sport paralimpico alla magistratura e non solo, ecco il profilo dei neo candidati presentati da PratiCittà.

I profili

Greta Albanese, 38 anni, si è laureata in Educazione Professionale presso l’università dell’Insubria, in Audiometria presso l’università degli studi di Siena, e ha un master sui disturbi specifici dell’apprendimento. Ha tre figlie, fa volontariato a livello locale e internazionale, e dal 2006 lavora presso l’Ospedale di Circolo di Varese occupandosi di sordità infantile.

«Ho una passione per la cultura in generale e per la scrittura in particolare, con speciale attenzione alla sua funzione pedagogica. Trovo poi che lo sport sia un ingrediente essenziale nella crescita dei giovani e dei giovanissimi e come atleta di ginnastica artistica ne ho avuto esperienza personalmente. Ho trovato nel programma di PratiCittà e nelle persone che lo hanno creato una progettualità in linea con le mie idee e i miei valori e sono pronta a dare il mio contributo per la sua realizzazione».

Gianmario Bragagnolo, nato a Varese, 47 anni. Lavora nel settore del food ed è molto appassionato e partecipe alla vita cittadina: appartiene al gruppo degli Alpini ed è volontario della Protezione Civile.

«Nel periodo della pandemia ho dedicato il mio tempo all’aiuto ed al sostegno delle persone più fragili, attraverso la consegna della spesa a domicilio agli anziani ed alle persone che avevano contratto il virus . Attualmente, sempre con la Protezione Civile, presto servizio al Centro Vaccinale della Schiranna. In questo periodo così complesso a causa della pandemia, ho vissuto in prima linea le necessità della città ed ho maturato la convinzione che la città ha bisogno della partecipazione e del lavoro di tutti noi. Per questo scendo in campo con la lista civica Varese PratiCittà - Davide Galimberti Sindaco, dove ho trovato valori simili ai miei ed un gruppo giovane ed attivo, con ambizioni molto importanti».

Paola Fazio, nata a Napoli, è stata una delle prime donne in Italia ad esercitare la professione di magistrato a partire dal 1969, occupandosi di diritto fallimentare, penale e civile tra Milano e Varese.

«Ho fatto il magistrato perché volevo andare all’Università da sola: mia mamma mi faceva accompagnare ovunque, anche a scuola. Ho fatto Legge perché la frequenza non era obbligatoria e quindi potevo fare qualche scappatella. Sono sempre stata irrequieta, avevo fretta, avevo bisogno di libertà. Sono passata attraverso le vicende umane delle persone che si sono presentate a me, nel mio ruolo di magistrata: il lavoro è stato sempre gratificante e io l’ho vissuto da dentro. Scelgo Varese PratiCittà - Davide Galimberti Sindaco perché ho apprezzato molto l’amministrazione degli ultimi anni: sono state fatte tante cose e la città è finalmente in movimento. Mi riconosco nelle persone che la guidano: donne che hanno lavorato in silenzio, senza bisogno di esibire quello che stavano facendo. Infine scelgo Davide Galimberti perché ha saputo circondarsi di collaboratori di valore, in grado di sentire le cose come le sente lui: la scelta delle donne nella sua amministrazione non è stata basata sui numeri ma sul valore delle persone».

Fabrizio Forzinetti, 33 anni, laureato in Scienze della Comunicazione, ha una una formazione artistica ed è atleta paralimpico e responsabile dell’area agonisti nella sua società sportiva.

«Ho fatto parte di alcuni collettivi artistici sul territorio, mi sono impegnato in diverse realtà politiche, e mi sono dedicato con passione alla promozione dello sport paralimpico e della persona con disabilità con le sue potenzialità e problematiche del quotidiano. Credo nel progetto di PratiCittà che ho da subito percepito come vincente, sano e coeso, e sono convinto di poter dare un contributo reale perché grazie alle esperienze maturate negli anni posso offrire alla nostra lista una visione su più fronti e una prospettiva della politica a cavallo tra due generazioni. Trovo questa avventura molto stimolante e prometto di dare qui come nello sport il 110%».

Gaetano Marchetto, 58 anni, è sposato ed è in pensione. È varesino dal 1996, dopo aver vissuto a Cardana di Besozzo. Ha lavorato inizialmente nel settore commerciale, poi con la perdita della vista è passato al settore bancario come programmatore e centralinista.

«Oltre all’attività lavorativa, sono stato coordinatore per l’autonomia Presso l’Unione Italiana ciechi e ipovedenti di Varese, e presidente della sezione dal 2015 al 2018. Ho praticato e promosso lo sport disabili in molte discipline e presieduto l’asd Ciechi e Ipovedenti Sportivi Varesini tra il ’96 e il 2002. Adesso vorrei offrire un contributo per una città più accessibile, più smart, senza più barriere architettoniche-sensoriali-intellettive, per un trasporto urbano fruibile da tutti e la cura dei servizi per le persone con fragilità.

Condivido idee e valori che la lista civica Varese PratiCittà mette alla base dei programmi: attenzione alle diversità, capacità di ascolto e risposte concrete ai bisogni sociali, in linea con quanto fatto dall'amministrazione Galimberti anche in questo periodo di grave emergenza sanitaria».

Davide Giardini, 29 anni, laurea in Giurisprudenza all’Universitá degli Studi di Milano e master di in Diritto Sportivo e rapporti di lavoro nello sport all’Universitá di Milano-Bicocca, lavora in uno studio legale e collabora con una societá di calcio.

«Sono Varesino dalla nascita e innamorato di Varese e del suo territorio. Il mio tempo libero lo dedico allo sport giovanile, credo fortemente nei valori che lo sport è in grado di trasmettere: sacrificio, unione, dedizione, impegno. Ritengo lo sport un veicolo fondamentale per la crescita personale dei ragazzi. Ho deciso di sposare la lista civica Praticittà per la grande attenzione che ha posto sugli adolescenti, sulla loro formazione e sul loro percorso educativo e reputo che lo sport svolga un ruolo fondamentale in ciò».

Sara Marolli, 27 anni, laureata in economia con un master in marketing, lavora in un gruppo bancario e si occupa di comunicazione.

«Negli ultimi anni ho studiato e lavorato all’estero, ma quest’anno sono tornata definitivamente a Varese, la mia città natale che tanto mi è’ mancata e che sono riuscita ad apprezzare ancora di più stando lontana. Aderire alla lista civica Varese PratiCittà per me è una grande opportunità per rimettermi a disposizione della mia città. Sono sempre stata attenta alle tematiche sociali e molto attiva in progetti di volontariato sul territorio, credo che insieme possiamo rendere Varese una città sempre più inclusiva, dove la diversità diventi ricchezza e ognuno si senta parte di una grande famiglia che è la nostra comunità».

Redazione


SPECIALE ELEZIONI 2021 - VARESE
Vuoi rimanere informato sulla politica di Varese in vista delle elezioni 2021 e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE POLITICA
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE POLITICA sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore