Elezioni comune di Varese

 / Busto Arsizio

Busto Arsizio | 24 luglio 2021, 13:39

«Zona industriale senza servizi e cure: ci vorrebbe un BustoNext»

Maurizio Maggioni, candidato sindaco del Pd, fa un sopralluogo a Sacconago: «Qui capannoni insediati senza servizi mentre ci sono potenzialità enormi, serve un cambiamento». Un'ispirazione? «Il centro di Lomazzo per innovare e sviluppare il territorio» VIDEO

Da sinistra Olivio Pernich, Maurizio Maggioni e Paolo Pedotti a Madonna in Campagna

Da sinistra Olivio Pernich, Maurizio Maggioni e Paolo Pedotti a Madonna in Campagna

Il punto di partenza è Madonna di Campagna, all'imbocco della zona industriale di Busto Arsizio: un'oasi dove solo il passaggio di camion e veicoli, pur in un sabato di luglio, rivela il fermento alle spalle.

Dalla quiete di Sacconago alla tempesta - secondo la visione di Maurizio Maggioni, candidato sindaco del Pd, accanto al segretario Paolo Pedotti e a Olivio Pernich - sotto forma di assenza.

«Qui ci sono solo capannoni insediati, ma non ci sono servizi - afferma Maggioni - Non ci sono luoghi per i camionisti, un bar, un piccolo hotel, nulla. Quasi 2mila persone passano da qui, c'è una conflittualità esplicita verso il Comune per una serie di disfunzioni. Non vengono curati marciapiedi, parcheggi, bisogna venire qui in automobile. Oltretutto di notte ci sono gimkane e furti nelle aziende». 

Non è solo ciò che manca, di supporto alle aziende, insiste Maggioni, sono anche le enormi potenzialità che esistono e rischiano di essere perdute, considerando la vicinanza di Malpensa e il terminal ferroviario, che è stato anche potenziato. Qui il candidato sindaco ha un'ispirazione, quella del centro di innovazione realizzato dieci anni fa a Lomazzo, ComoNext. Nell'area dove un tempo c'era uno storico cotonificio, la realtà è cresciuta e oggi con le sue startup è arrivato a sfiorare i mille lavoratori.

«Ecco dovremmo avere un BustoNext, un punto di partenza per innovare e incentivare il ruolo produttivo e manifatturiero di Busto» osserva Maggioni, che crede nell'importanza di un punto di raccordo con imprese, associazioni, enti locali, realtà che unite si impegnino per la ricerca, la formazione. 

GUARDA IL VIDEO

Il Pd propone il programma di area vasta, sottolinea a questo punto Paolo Pedotti: «Uno strumento che a livello regionale può dare una pianificazione. Si poteva già chiedere di intervenire sul piano d'area regionale con un piano provinciale per l'intera area di Malpensa. Un'amministrazione guidata da Maggioni lo vuole chiedere». 

GUARDA IL VIDEO

 

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore