/ Territorio

Territorio | 20 luglio 2021, 13:42

«Mio padre ferito in bicicletta a Venegono, chi lo ha visto ci contatti»

La figlia dell’uomo rimasto ferito, e tutt’ora in gravissime condizioni, si rivolge in particolare ai conducenti di una Toyota Yaris grigio scuro e di un Camper Ford che le telecamere del paese hanno inquadrato passare proprio dietro al padre

«Mio padre ferito in bicicletta a Venegono, chi lo ha visto ci contatti»

Sono passati 15 giorni dall’incidente in bicicletta in cui un uomo di 79 anni è rimasto gravemente ferito (leggi QUI) a Venegono Superiore e i famigliari non sono ancora riusciti a capire cosa sia accaduto. Dalla ricostruzione effettuata dalla polizia locale, l’uomo avrebbe perso il controllo del mezzo, ribaltandosi. Nella caduta ha picchiato la testa, un trauma fortissimo da cui non si è più ripreso.

«Era uscito per bere un caffè con gli amici e salutarli prima di partire per le vacanze – racconta la figlia, Barbara Sordi – Un ciclista esperto che per fare quell’ultimo giretto in paese ha commesso però la leggerezza di non indossare il casco. Le telecamere del passaggio a livello lo riprendono sereno mentre attende che le sbarre si alzino e poi la partenza, per primo, seguito da una Toyota Yaris di colore grigio scuro e da un Camper».

E’ ai conducenti di questi due mezzi che la ragazza si rivolge oggi, per cercare di capire cosa sia successo al padre in due minuti, dalle 10:35 quando si alzano le sbarre del passaggio a livello, alle 10:37 quando parte la chiamata a i soccorsi. «Nel verbale dei vigili, con le dichiarazioni dei testimoni, non compaiono i conducenti di questi due veicoli, ma per me sarebbe fondamentale parlare con loro per capire cosa sia successo. Abbiamo potuto escludere si sia trattato di un malore e quindi vorremmo sapere come è caduto papà. Non ci diamo pace perché è un ciclista esperto».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore