/ Salute

Salute | 19 luglio 2021, 15:54

Solo tre ricoverati per Covid a Busto: «La variante Delta non ha ancora impatto qui, ma comportiamoci bene»

Il ds dell'Asst Valle Olona Arici: «Non accontentiamoci di questo dato positivo e non dimentichiamo che quel che succederà nelle prossime settimane dipenderà anche da ognuno di noi»

Barbara Pariani, coordinatrice infermieristica dell'unità operativa di Malattie infettive a Busto

Barbara Pariani, coordinatrice infermieristica dell'unità operativa di Malattie infettive a Busto

Solo tre ricoverati per Covid nell’unità operativa di Malattie infettive all’Ospedale di Busto Arsizio, a oggi 19 luglio. Ma l'Asst Valle Olona invita a non abbassare la guardia.

Nessuno dei pazienti necessita di ventilazione assistita non invasiva (casco Cpap).Una persona con sintomatologia riconducibile a Sars-CoV-2 è al momento in osservazione al Pronto soccorso dell’Ospedale di Busto Arsizio. Nessun paziente Covid-19 è ricoverato negli Ospedali di Gallarate e Saronno. 

Afferma il Direttore sanitario dell’Asst Valle Olona, dottor Claudio Arici: «La variante delta e, più in generale, la graduale risalita del numero di nuovi casi di Covid identificati giornalmente non ha ancora impatto sul numero dei ricoveri nei reparti o in Terapia intensiva. È quello che succede anche sul nostro territorio. Le ragioni sono molteplici e sono oggetto di discussione tra gli esperti ma è indubbio, e riconosciuto da tutti, che aver vaccinato tante persone fa sì che la maggiore circolazione del virus di queste ultime settimane non si accompagni parallelamente con l’aumento delle forme più gravi della malattia».

Le raccomandazioni però restano: «Non accontentiamoci di questo dato positivo e non dimentichiamo che quel che succederà nelle prossime settimane dipenderà anche da ognuno di noi. Evitare gli assembramenti, o proteggersi con la mascherina qualora ne fossimo coinvolti, resta una precauzione minima che può incidere sul futuro». 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore