/ Territorio

Territorio | 06 luglio 2021, 11:06

Una centrale a gas naturale a Castellanza

Il gruppo tecnologico Wärtsilä fornirà un totale di sei centrali in diverse località italiane. Un impianto sarà installato a Castellanza e prevede da parte della società la fornitura di ingegneria, motogeneratori e attrezzature ausiliarie. Sarà attiva entro il 2022

Centrale a Gorizia, una delle sei che Wärtsilä consegnerà (foto Wärtsilä Corporation)

Centrale a Gorizia, una delle sei che Wärtsilä consegnerà (foto Wärtsilä Corporation)

Il gruppo tecnologico Wärtsilä fornirà un totale di sei centrali a gas naturale in diverse località italiane, per una potenza totale combinata di 380 MW. Il contratto quadro è stato stipulato da Metaenergiaproduzione S.R.L, parte del Gruppo italiano Metaenergia, con l’ordine dei primi due impianti contabilizzato prima del 2020 e i rimanenti quattro inseriti a bilancio nel quarto trimestre del 2020. L’esecuzione del progetto è stata avviata nel giugno 2021.

Un impianto sarà installato a Castellanza e prevede da parte di Wärtsilä  la fornitura di  ingegneria, motogeneratori e  attrezzature ausiliarie (engineering and equipment delivery - EEQ).

«I nuovi impianti ad avviamento rapido sono necessari per fornire un sistema flessibile di bilanciamento poiché l'Italia, in linea con il Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima 2030 e relativi obiettivi di decarbonizzazione, si impegna a integrare più energia rinnovabile - ha dichiarato Constantin von Wasserschleben, presidente del gruppo internazionale di asset management IKAV, azionista primario della società di progetto -. Il meccanismo per garantire la stabilità del sistema quando aumenta la quota di energia solare ed eolica flottante è il Capacity Market italiano che inizierà nel 2022. In base a questo protocollo, Terna, il gestore del sistema di trasmissione nazionale, garantisce stabilità attraverso contratti di fornitura di energia a lungo termine. I produttori di elettricità si impegnano a fornire energia nel momento in cui sono chiamati a generarla».

Le sei centrali di Wärtsilä saranno completate entro giugno del 2022, giusto in tempo per l'avvio del nuovo capacity market. Cinque degli impianti - che saranno installati a Gorizia, Piombino, Sulmona, Cassino e Melfi - saranno installati e consegnati da Wärtsilä su base EPC (engineering, procurement and construction) L’azienda si occuperà dei servizi di ingegneria, approvvigionamento dei materiali e di realizzazione dell’opera . Il sesto impianto, che sarà installato a Castellanza, prevede da parte di Wärtsilä  la fornitura di  ingegneria, motogeneratori e  attrezzature ausiliarie (engineering and equipment delivery - EEQ). Gli impianti saranno alimentati da un totale di 22 motori a gas (18 motori Wärtsilä 50SG e 4 Wärtsilä 31SG), progettati per rispettare le più stringenti normative ambientali stabilite dall'Unione Europea.

Sushil Purohit, President, Wärtsilä Energy and Executive Vice President, aggiunge: «Questo accordo quadro è un primo esempio della rapida transizione verso un futuro di energie rinnovabili che sta coinvolgendo tutto il settore energetico. La capacità di avviamento e arresto rapido è essenziale per fornire un efficace bilanciamento del sistema quando l’energia solare ed eolica, intrinsecamente variabili per loro natura, vengono introdotte in maggior quantità. Le soluzioni di Wärtsilä favoriscono il passaggio alle rinnovabili, garantendo ai nostri clienti un'energia affidabile a prezzi accessibili e aiutando l'Italia nel suo percorso verso un sistema energetico più sostenibile».

La società spiega in una nota che le centrali Wärtsilä funzionano a gas naturale, il combustibile fossile più pulito tra quelli disponibili ad oggi. Presentano un'elevata efficienza a qualsiasi carico, con livelli che raggiungono fino al 50% in ciclo semplice e il 54% in modalità a ciclo combinato. La loro ineguagliabile flessibilità è evidenziata dal fatto che possono raggiungere la piena potenza in uscita entro pochi minuti dal segnale di partenza, il che è un vantaggio essenziale nei sistemi che mirano a integrare livelli più elevati di energia rinnovabile.

Wärtsilä ha fornito 1411 MW di potenza all'Italia, di cui 709 MW ad oggi usufruiscono di contratti di Services a lungo termine. Wärtsilä ha un centro produzione a Trieste e uffici di assistenza a Genova, Napoli e Taranto.

Wärtsilä in breve

Wärtsilä è leader globale nella fornitura di tecnologie intelligenti e di soluzioni complete per l’intero ciclo di vita, sia nel mercato navale, sia in quello dell’energia. Innovazione sostenibile, efficienza totale e gestione dei big data sono gli elementi con cui Wärtsilä ottimizza le perfomance ambientali ed economiche dei propri impianti, che si tratti di navi o di centrali elettriche. Nel 2019 Wärtsilä ha registrato un fatturato netto pari a 5,2 miliardi di Euro. Con circa 19.000 dipendenti, la società opera in più di 200 sedi in oltre 80 paesi in tutto il mondo.

Wärtsilä è quotata al Nasdaq Helsinki.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore