/ Politica

Politica | 03 luglio 2021, 13:25

VIDEO E FOTO. Giorgetti in piazza Monte Grappa: «Bianchi uomo-squadra, Reto trattore della Lega»

Il ministro varesino nel cuore di Varese per lanciare Bianchi nella corsa a sindaco e i quesiti referendari della Lega per cambiare la giustizia: «Sarò al fianco di Matteo perché lo merita. La gente firma ai gazebo perché ha voglia di cambiare. La nazionale? Deve restare umile e lontana dall'esaltazione collettiva»

VIDEO E FOTO. Giorgetti in piazza Monte Grappa: «Bianchi uomo-squadra, Reto trattore della Lega»

«Il compito non è indifferente ma prestigioso e motivante per quello che rappresenta Varese per la Lega. In più Matteo Bianchi è bravo: ha fatto molto bene il sindaco e stava facendo molto bene il parlamentare ma soprattutto è un uomo di mediazione e quindi è una garanzia, saprà fare bene l'amministratore e tenere unita la coalizione. Mirko Reto? È il trattore che trascinerà la nostra campagna elettorale, ha già agitato le acque in questi mesi. La lega deve tornare protagonista e noi abbiamo bisogno di movimento» sono le parole dette poco fa dal ministro varesino per lo sviluppo economico, Giancarlo Giorgetti, intervenuto in piazza Monte Grappa al gazebo del Carroccio per lanciare la corsa del candidato sindaco del centrodestra, Matteo Bianchi.

«Io sarò al fianco di Matteo Bianchi perché lo merita» ha aggiunto Giorgetti accanto allo stesso onorevole di Morazzone e al "trattore" Mirko Reto. Sotto il gazebo, dove da stamattina si raccolgono le firme per i sei quesiti referendari per quella che la Lega ha chiamato "giustizia giusta", e dove ci sono militanti con la maglietta "Chi sbaglia paga", anche Giorgetti pone la sua firma (un centinaio quelle raccolte in poche ore) dopo essersi fermato con l'europarlamentare Isabella Tovaglieri, il referente provinciale Stefano Gualandris e il commissario cittadino Cristiano Angioy Viglio.

«Il tema della giustizia non è nuovo ed è stato lanciato da Matteo Salvini - ha detto Giorgetti a proposito della campagna referendaria - la partecipazione e l'afflusso dei cittadini dimostrano che c'è voglia di cambiare. Poi, chissà perché, quando si avviano raccolta firme, il Parlamento si sveglia e approva leggi per correggere le cose che non vanno».

Su Ebagua, sceso in campo a sostegno di Galimberti, Giorgetti è stato ironico (leggi QUI), pur con l'affetto che prova nei confronti del bomber del Varese di tutti i tempi, mentre sulla nazionale italiana commenta: «È una squadra. E siccome il calcio si gioca in 11, il fatto di avere una squadra a cui piace giocare assieme può produrre grandi risultati. L'importante è tenere i piedi per terra e non farsi travolgere da quell'esaltazione collettiva che normalmente in Italia è controproducente. Con un approccio umile e lavorando, come è accaduto sinora, i risultato arrivano».

Andrea Confalonieri


SPECIALE POLITICA
Vuoi rimanere informato sulle notizie di politica e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo POLITICA VARESENOI
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP POLITICA VARESENOI sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore