/ Ippica

Ippica | 03 luglio 2021, 08:01

Bettole, via alla stagione estiva con il Premio Famiglia Bosina. Un occhio alle corse e un altro agli Europei

Primo convegno dell'estate all'ippodromo di Varese dalle 18.30: l'ingresso è gratuito con maxischermo per poter vedere le ultime due sfide dei quarti Europei. Il clou è il Premio Mario Benetti (20.05). Tutte le dritte del super esperto Jacopo D'Elia e il programma completo con i partenti

Bettole, via alla stagione estiva con il Premio Famiglia Bosina. Un occhio alle corse e un altro agli Europei

Le Bettole inaugurano la stagione estiva 2021 con il convegno che inizierà alle 18.30 (ingresso gratuito con capienza massima di 1.000 spettatori, maxischermo per vedere gli ultimi due quarti degli Europei, Repubblica Ceca-Danimarca alle 18 e Inghilterra-Ucraina alle 21, ristoranti e bar aperti) e, in particolare, con il Premio Famiglia Bosina, cavalieri e amazzoni in sella in una reclamare sui 1400 metri della pista in sabbia. La presenza di Air Comfort monopolizza il pronostico, nonostante la prima apparizione sulla superficie e l’abitudine alla pista dritta, dovrà infatti affrontare la doppia curva. L’opposizione però latita visto che il primo rivale, Jedi Master, rientra dopo circa 300 giorni di assenza dalle competizioni, e Cadeau d’Amour non sta combinando granché, nonostante sulla pista abbia sempre fatto il suo. Sopran Efeso e Kalia Sky sono alla terza corsa in carriera e alla caccia della qualifica, non è però da escludere un loro inserimento.

1 Air Comfort ***

7 Jedi Master **

3 Cadeau d’Amour **

8 Kalia Sky *

10 Sopran Efeso *

In pista i velocisti nel Premio Mario Fossati (ore 19), handicap sul chilometro secco della pista in erba. Non ha affatto demeritato nella Finale Sprint di San Siro con un sesto posto Vami’s Dream, protagonista dell’estate varesina lo scorso anno e in grado di ben figurare anche in quello in corso. Black Canyon è senz’altro il rivale più ostico, visto che lo ha già preceduto un paio di volte sulla dirittura milanese. Nerone, Etoile de Vallarsa e Sopran Manny sono tutti bene in corsa ma per noi un filo sotto ai primi due citati.

4 Vami’s Dream ***

1 Black Canyon **

3 Nerone *

2 Etoile de Vallarsa *

5 Sopran Manny *


Si resta in erba in una prova per fondisti, il Premio Riccardo Arpisella (19.30), handicap per 3 anni e oltre sulla distanza dei 2300 metri. La Grande Assente l’ultima volta si è inginocchiata all’uscita delle gabbie scaraventando a terra il suo jockey. Con il preferito percorso di testa potrebbe replicare il successo della penultima esibizione. Proprio in quella occasione precedeva Acqua e Sale, che potrebbe però prendersi la rivincita. Attenzione al peso massimo Solitary Love (unico maschio del gruppo) sul tracciato amico: con schema propizio, alle spalle dei primi, potrebbe risolverla in volata. Le altre aspirano ad un piazzamento, in particolare Trafalgar e il pesino di Lady Bardiggiana, in una corsa aperta a tutte le soluzioni.

4 La Grande Assente ***

2 Acqua e Sale **

1 Solitary Love **

3 Trafalgar *

7 Lady Bardiggiana *


Il clou del convegno è rappresentato dal tradizionale Mario Benetti (20.05), l’handicap principale riservato alle femmine di 3 anni e oltre sulla distanza dei 2250 metri.  Il finale super della recente apparizione milanese di Moorland Spirit su distanza un filo breve la proietta in cima alle nostre preferenze, anche se dovrà dimostrare l’adattabilità al tracciato prealpino. Stessa cosa per Scherbatsky, che ha fatto un numero nel suo ultimo successo ma dovrà confermare il buon momento instaurando feeling con l’anello varesino. Feeling consolidato invece da Maeva di Breme, la campionessa uscente, che con lo steccato basso potrebbe prendere posizione alle spalle delle prime per inscenare la progressione vincente sulla linea della passata edizione. Sopran Kalypso ha tentato senza fortuna le Oaks ma poi si è espressa su buono standard. L’importata Lyrical ha vinto bene a Roma e va tenuta in considerazione come la 3 anni Jacaranda, adatta alla distanza e sempre positiva come dimostra il secondo posto ottenuto a Milano contro gli anziani.

2 Moorland Spirit ***

4 Scherbatsky **

1 Lyrical **

5 Maeva di Breme **

3 Sopran Kalypso *

8 Jacaranda *

Reclamare sui 1950 del tracciato in sabbia, il Premio Luigi Gianoli (20.35), dove il declassato Volpe Rossa dovrà comunque dimostrare di sapersi destreggiare sul tracciato e soprattutto sulla superficie, habitat naturale invece per Goldfinger, costretto suo malgrado a una leggera resa di chili. Pare un match spaccato contro la specialista Angry Duffy, un filo sotto i due ma bene in corsa almeno per un piazzamento. Stesso discorso per Sense of Wonder, che torna ad allungare la distanza, poi il vecchio Prato Mariante, a 12 anni ancora lì a battagliare.

13 Volpe Rossa ***

5 Goldfinger **

2 Angry Duffy *

11 Sense of Wonder *

7 Prato Mariante *

Chiudono i gentlemen riders e le amazzoni nel Premio Nuccio Madera (21), handicap ad invito sui 2700 metri nel quale sembra ben sistemato Destination Aqlaam, ottimo fondista, ben montato, che dovrebbe recitare ruolo di primattore nel campo ridotto. L’avversario principale potrebbe rivelarsi il top weight Sonniende, gravato da fardello oneroso cercherà di far valere la condizione. Blumont e Sopran Fan le possibili minacce.

2 Destination Aqlaam ***

1 Sonniende **

4 Blumont *

3 Sopran Fan *

Files:
 I partenti del primo convegno estivo alle Bettole (190 kB)

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore