/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 17 giugno 2021, 18:43

Centri estivi di luglio a Busto, il sindacalista: «Manca l’accordo». L’assessore: «Si faranno»

Per Fausto Sartorato (Adl) «al momento non si può garantire l’apertura dei centri estivi». L’assessore Gigi Farioli, invece, parla di «pieno accordo»: «Ci saranno sicuramente»

Una protesta delle educatrici (foto d'archivio)

Una protesta delle educatrici (foto d'archivio)

Luglio è quasi alle porte e, come ogni anno, amministrazione comunale e Rsu sono chiamate a siglare l’accordo per i centri estivi di asili nido e scuole materne.

Il servizio viene svolto dalle educatrici su base volontaria e, in passato, spesso la discussione si è rivelata complicata e la questione si è risolta in extremis.

Anche quest’anno, stando a quanto afferma il sindacalista di Adl Fausto Sartorato, la trattativa è partita in salita. L’assessore al Personale e all’Educazione Gigi Farioli, invece, parla di «pieno accordo». I genitori dei bambini, intanto, attendono una risposta definitiva e ufficiale.

«Le lavoratrici, tramite le Rsu, hanno presentato una proposta che riguarda una serie di aspetti: dalle ore di gestione al calendario scolastico al piano ferie – spiega Sartorato –. Su questo un accordo non c’è e, se non verrà trovato in un nuovo incontro, non si può garantire l’apertura dei centri estivi. A meno che il Comune non voglia rivolgersi alle cooperative».

Diverso lo scenario descritto da Farioli: «Dalle informazioni in mio possesso – afferma – so che è stato trovato pieno accordo e che i centri estivi si faranno. Quest’anno c’è stato un atteggiamento di grandissima disponibilità da parte di dirigenti e funzionari. Non so dire altro, se non che i centri estivi sicuramente ci saranno. Non ho avuto segnali contrari».

R.C.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore