Elezioni comune di Varese

 / Ciclismo

Ciclismo | 16 giugno 2021, 18:06

Fortunato ci prende gusto, nuovo trionfo in montagna sul Monte Grappa

Il talento della Eolo-Kometa ci fa esultare ancora e con un'azione impressionante vince la tappa in salita della Adriatica Ionica: «Felice di indossare la maglia di leader, domani vorrei conquistarla davanti alla mia gente»

Lorenzo Fortunato continua a farci sognare: nuova impresa in salita sul Monte Grappa

Lorenzo Fortunato continua a farci sognare: nuova impresa in salita sul Monte Grappa

L'aveva messa nel mirino e non ha fallito. Lorenzo Fortunato scrive un'altra pagina esaltante della sua giovane carriera e, dopo il trionfo sullo Zoncolan al Giro d'Italia, esulta anche sul traguardo di Cima Grappa nella seconda tappa della Adriatica Ionica Race, la gara a tappe ideata e promossa da Moreno Argentin.

Il talento bolognese della Eolo Kometa si conferma come uno dei migliori grimpeur italiani e trionfa grazie ad un finale impressionante che lo ha portato prima a recuperare e poi a precedere Merhawi Kudus e Vadim Pronsky (entrambi della Astana Premier Tech) giunti rispettivamente in seconda e terza posizione.

"Sapevo di stare bene e ho atteso l'ultimo chilometro per dare tutto - il commento a fine gara di Lorenzo Fortunato, adesso nuovo padrone della classifica generale nonché padrone della maglia blu Geo&Tex2000 - Pronsky e Kudus erano davanti a me, li ho presi come punto di riferimento e sono riuscito a saltarli nel finale. Sono felice di indossare la maglia di leader, domani farò di tutto per difenderla nella tappa degli sterrati che si correrà vicino a casa mia. Sarà bello correre lì tra la mia gente e cercare di conquistare il successo finale. Il mio obiettivo resta quello di fare bene al Campionato Italiano di Imola".

Decisivi per l'esito della frazione odierna sono stati gli ultimi 18 chilometri, quelli della salita verso Cima Grappa. Nella prima parte della prova, invece, spazio ad una lunga fuga composta da Bais (Androni Giocattoli), Tosin (General Store), Rastelli (Colpack Ballan), Verza (Zalf), Zandri (Work Service) e De Biasi (Cycling Team Friuli): la loro fatica è stata però resa vana proprio poco prima dell'ascesa sul Grappa. Il Monte Grappa, un'altra salita mitica entrata nel palmares di Lorenzo Fortunato.

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore