Ciclismo - 15 giugno 2021, 18:14

Viviani, il colpo del campione. Ma la Eolo è già protagonista

Alla stella della nazionale italiana la prima tappa della Adriatica Ionica Race, la Trieste-Aviano di 185,3 km. Al terzo posto Luca Pacioni, alfiere della squadra di Ivan Basso. Domani si sale alla Cima Grappa

Viviani, il colpo del campione. Ma la Eolo è già protagonista

Si apre con il colpo del campione l'edizione 2021 della Adriatica Ionica Race, la corsa a tappe ideata e promossa dall'ex campione mondiale Moreno Argentin. Ad aggiudicarsi la prima frazione, la Trieste-Aviano (185,3 km), è stata infatti la stella della nazionale italiana Elia Viviani che sul traguardo ha preceduto il giovane Davide Persico della Colpack Ballan e Luca Pacioni della Eolo Kometa. Viviani è così il primo a indossare la maglia blu Geo&Tex2000 di leader della classifica generale. Diego Pablo Sevilla (Eolo-Kometa) è maglia verde.

«Sono venuto a questa corsa per preparare le Olimpiadi di Tokyo e per ritrovare il successo. Sono felicissimo di essere riuscito a vincere subito questa tappa. E' incredibile come tutti si trasformino quando hanno l'onore di vestire la maglia della nazionale italiana. Il gruppo azzurro messo insieme ieri ha lavorato alla grande lanciandomi una volata perfetta» il commento di Elia Viviani a fine gara.

Il primo atto della competizione, in programma da quest'oggi fino al 17 giugno sulle strade del Friuli Venezia Giulia, del Veneto e dell'Emilia Romagna, si è deciso con uno sprint a ranghi compatti dopo la lunga fuga che ha visto come protagonisti quattro corridori: Sevilla (Eolo Kometa), Donegà (Cycling Team Friuli), Cattelan (Zalf) e Rastelli (Colpack).

Domani, mercoledì 16 giugno, è prevista la seconda tappa Vittorio Veneto-Cima Grappa (148,2 km): una frazione molto impegnativa contraddistinta dall'arrivo sul Monte Grappa, con i suoi quasi 20 chilometri di salita (pendenza media dell’8%) e tre settori di sterrato per un totale di 15 km. Dopo la buona prova odierna, la Eolo Kometa è pronta a lanciare Lorenzo Fortunato in quella che sarà la tappa che deciderà anche la classifica generale della corsa. Dopo aver trionfato sullo Zoncolan nel corso dell'ultimo Giro d'Italia, il talento bolognese punta a ripetersi per poi godersi da leader la giornata finale con la Ferrara-Comacchio (157,5 km) di giovedì 17 giugno.

I titolari delle maglie delle classifiche speciali:

Classifica generale - Maglia Blu Geo&Tex2000: Elia Viviani (Italia)

Classifica giovani - Maglia Bianca Gabetti: Davide Persico (Colpack Ballan)

Classifica  scalatori - Maglia Verde ENIT: Diego Pablo Sevilla (Eolo Kometa)

Classifica velocisti - Maglia Rossa FSA: Elia Viviani (Italia)

Roberto Vassallo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

SU