/ Calcio

Calcio | 15 giugno 2021, 16:06

Il Città di Varese chiama a raccolta bimbe e ragazze: «Giocate a calcio con la maglia della vostra città»

Il club biancorosso punta forte sul calcio femminile: prima squadra e settore giovanile con uno staff dirigenziale dedicato e "casa" al centro sportivo "Le Bustecche"

Il Città di Varese chiama a raccolta bimbe e ragazze: «Giocate a calcio con la maglia della vostra città»

Dalla prossima stagione il Città di Varese avrà una area societaria interamente dedicata al calcio femminile. Il primo passo in questo nuovo mondo sarà rappresentato dall’iscrizione di una prima squadra al campionato di appartenenza: la Promozione. La squadra delle pioniere in biancorosso giocherà presso il nuovo campo del centro sportivo "Le Bustecche" cercando di trovare una collocazione di giorno e orario che permetta di seguirle e sostenerle da vicino a tutti i tifosi.

Per quanto riguarda il settore giovanile, come comunica il club del presidente Amirante, «non è possibile prevedere con precisione entro quali confini potremo muoverci in questo vero e proprio anno zero del calcio in rosa a Varese».

L’Adunata Biancorossa del 4 luglio allo stadio Franco Ossola (leggi QUI) è chiamata anche per le bambine e le ragazze che vogliano giocare a calcio e farlo con la maglia della propria città con la preziosa collaborazione di Paola Florio.

L'intenzione del Città di Varese è quella di creare squadre di settore giovanile femminile, ma «sapremo se sarà possibile fin da questa stagione solo una volta capito in quante giocatrici risponderanno alla chiamata. Comunque, ove non ci fossero numeri sufficienti, si provvederà ad integrare le giovani atlete nelle rispettive squadre maschili così come previsto dal regolamento. Non saranno poi lasciate sole in quanto cercheremo di prevedere un percorso a loro riservato per la crescita tecnica e personale che sia integrato, ma anche parallelo, a quello previsto per i loro compagni maschi».

L’area della società che si occuperà del calcio femminile viene affidata a un dirigente responsabile che è stato individuato in Claudio Vincenzi. A lui si affiancherà Giandomenico Francione nel ruolo di team manager.

Appare quindi evidente, precisa la società biancorossa, «come questa nuova avventura prenda spunto da una collaborazione umana e tecnica con il Ceresium Bisustum». La società del presidente Marco Basilico è stata fra le prime a occuparsi di calcio femminile ed è stato quasi naturale valorizzarne l’esperienza maturata sul campo in questo settore.

«Da parte nostra un impegno preciso - chiude il Città di Varese - il calcio femminile sarà valorizzato e fatto crescere non come un fenomeno “imposto” dai regolamenti o dalle mode, ma per precisa scelta societaria. Abbiamo l’ambizione di far crescere la prima squadra e di creare un settore giovanile che possa diventare un vero e proprio fiore all’occhiello per il Città di Varese. Diamo quindi appuntamento a tutte le giovani calciatrici per il 4 luglio allo stadio "Franco Ossola" e rimandiamo alle prossime settimane per la presentazione dello staff tecnico della prima squadra».

Redazione


Vuoi rimanere informato sul Varese e dire la tua?
Iscriviti al nostro servizio gratuito! Ecco come fare:
- aggiungere alla lista di contatti WhatsApp il numero 0039 340 4631748
- inviare un messaggio con il testo VARESE CALCIO
- la doppia spunta conferma la ricezione della richiesta.
I messaggi saranno inviati in modalità broadcast, quindi nessun iscritto potrà vedere i contatti altrui, il vostro anonimato è garantito rispetto a chiunque altro.
VareseNoi.it li utilizzerà solo per le finalità di questo servizio e non li condividerà con nessun altro.
Per disattivare il servizio, basta inviare in qualunque momento un messaggio WhatsApp con testo STOP VARESE CALCIO sempre al numero 0039 340 4631748.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore