/ Territorio

Territorio | 14 giugno 2021, 10:08

Porto Valtravaglia dice stop all'inciviltà: spostati in zona videosorvegliata i cassonetti della Caritas

Dopo i continui episodi di abbandono di sacchi e di immondizia, il Comune ha collocato i tre contenitori per la raccolta di indumenti e calzature destinati ai bisognosi, in via Muceno di fianco al magazzino comunale

Porto Valtravaglia dice stop all'inciviltà: spostati in zona videosorvegliata i cassonetti della Caritas

Porto Valtravaglia dice stop all'inciviltà; dopo vari episodi di abbandono di sacchi e di rifiuti nei pressi dei tre cassonetti della Caritas, adibiti alla raccolta di indumenti e calzature per i bisognosi, gli stessi contenitori sono stati spostati dal Comune in una zona videosorvegliata. 

«I tre cassonetti Caritas precedentemente posizionati uno a Domo in zona 4 Strade, uno a Porto in zona campo da calcio del Piangiolo e uno in via Muceno vicino magazzino comunale - spiega l'amministrazione comunale - sono stati tutti e tre spostati a fianco del magazzino comunale in via Muceno vicino al posteggio dopo il ponte della ferrovia».

«La zona dove sono stati collocati è sotto videosorveglianza comunale h24 - prosegue il Comune - tale decisione è stata presa dopo il susseguirsi di atti di inciviltà e di abbandono di sacchi e immondizia. Si invita tutta la cittadinanza a seguire le indicazioni; nel caso i cassonetti fossero colmi i sacchetti dovranno essere riportati presso le proprie abitazioni. E' severamente vietato lasciarli a terra, i trasgressori saranno puniti a norma di legge. Si ricorda inoltre che nei cassonetti possono essere messi abiti e scarpe in buono stato, mentre giochi, seggiolini, borse e altro materiale non viene ritirato». 

M. Fon.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore