/ Territorio

Territorio | 12 giugno 2021, 17:16

Inaugurati due nuovi mezzi della Protezione Civile del Parco del Ticino

Taglio del nastro questa mattina a Marina di Verbella a Sesto Calende per i nuovi automezzi e le attrezzature in dotazione al Corpo Volontari, compreso il semirimorchio a supporto della gestione delle emergenze, il primo di questo tipo in Italia

Inaugurati due nuovi mezzi della Protezione Civile del Parco del Ticino

Nuovi automezzi e nuove attrezzature a disposizione del Corpo Volontari del Parco del Ticino sono stati inaugurati e presentati ufficialmente questa mattina, 12 giugno, a Marina di Verbella a Sesto Calende.

Si tratta di uno dei gruppi più numerosi di Protezione civile della regione Lombardia, con 11 distaccamenti e oltre 300 volontari che operano nelle province di Milano, Pavia e Varese .

La presidente del parco Cristina Chiappa e il consigliere delegato Massimo Braghieri, si legge sulla pagina Facebook dell'associazione hanno espresso «con orgoglio il loro ringraziamento a nome della comunità del Parco». E' stato inaugurato il nuovo semirimorchio, il primo in Italia, con 16 posti letto, docce e cucina attrezzata che consentirà di ridurre notevolmente i tempi di intervento in caso di calamità, eliminando i tempi necessari per allestire un campo base.

Presenti alla cerimonia rappresentanti del Dipartimento Protezione Civile, l'assessore regionale alla Protezione Civile Pietro Foroni, l'europarlamentare Isabella Tovaglieri, i consiglieri regionali varesini Marco Colombo, Roberto Cenci, Emanuele Monti, i sindaci del territorio e le forze dell'ordine. «Grazie ai volontari del Parco, che nell'ultimo anno e mezzo sono stati impegnati anche nella consegna di presidi sanitari per fra fronte all'emergenza sanitaria». 

M.F.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore