/ Territorio

Territorio | 10 giugno 2021, 11:06

"Fuga" di insegnanti dalla scuola Marconi di Venegono: in 14 hanno chiesto il trasferimento

Oggi alle 18 nel parcheggio dell'istituto Fermi si terrà un incontro pubblico con genitori, professori e sindaci dei due Comuni sulla situazione dell'istituto che comprende sia elementari che medie. Premazzi: «Fortemente preoccupati per il futuro delle nostre scuole»

"Fuga" di insegnanti dalla scuola Marconi di Venegono: in 14 hanno chiesto il trasferimento

E' una situazione di forte tensione quella che si sta consumando in questi giorni all'istituto comprensivo Marconi, che comprende sia elementari che medie, dislocate tra Venegono Superiore e Venegono Inferiore.

Tensioni che qualche giorno fa sono sfociate apertamente anche tra i Comuni e la dirigenza scolastica dell'istituto sull'organizzazione dei campi estivi e che si sono ulteriormente aggravate con la richiesta di trasferimento di ben 14 insegnanti, che preoccupa molto i genitori, molti dei quali sarebbero intenzionati a far cambiare scuola ai propri figli. 

Questo pomeriggio, 10 giugno, alle 18, nel parcheggio della scuola Fermi, si terrà un incontro pubblico sollecitato dalle famiglie degli alunni e dai professori, a cui prenderanno parte anche i sindaci dei due Comuni coinvolti. «Ho raccolto l'invito per condividere con loro le preoccupazioni sul futuro delle nostre scuole - afferma il primo cittadino di Venegono Inferiore Mattia Premazzi - le comunità dei due Venegono vivono le forti tensioni emerse nel mondo della scuola e sfociate nella richiesta di trasferimento da parte di ben 14 insegnanti. Voglio capire da loro i motivi che hanno portato a questa situazione: mi auguro che la presenza del Dirigente Scolastico possa esserci d’aiuto a comprendere quello che sta accadendo e per dare a tutti i dovuti chiarimenti».

«Le nostre scuole sono sempre state molto attrattive e frequentate anche da alunni provenienti da fuori paese - conclude Premazzi - l'istituto è stato recentemente riqualificato e sistemato e ha sempre avuto ottimi insegnanti. Vogliamo capire le ragioni di questo "fuggi fuggi" di professori e alunni che rappresenta un fatto assolutamente anomalo per la nostra scuola sul cui futuro sono molto preoccupato, anche da genitore».

Matteo Fontana

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore