/ Sociale

Sociale | 08 giugno 2021, 14:56

Mai Paura: gli occhi sulle stelle per lottare insieme e sognare

L'associazione a Busto lancia un osservatorio grazie alla generosità di Gabriele Bellotti. Con il progetto Nebulosa Anima e Cuore si potranno ammirare i corpi celesti: per sostenerlo anche una serata con Simona Atzori

La presentazione del progetto Nebulosa a Busto

La presentazione del progetto Nebulosa a Busto

Guardare alle stelle per superare le difficoltà e aiutare gli altri. Anima e cuore sono due nebulose che si trovano una accanto all'altra ed è proprio da loro che prenderà il nome il nuovo progetto dell'associazione Mai Paura onlus. Sarà presentato giovedì 10 giugno alle 21 al Museo del tessile di Busto e  nasce dall’incontro con una persona speciale con il desiderio di condividere la propria passione con gli altri.

A spiegare di cosa si tratta, alla presenza del primario di oncologia Salvatore Artale, è la presidente dell’associazione Emanuela Bossi: «L’incontro che ho avuto con Gabriele Bellotti e con il personale del reparto di Busto e Gallarate mi ha travolto – racconta la dottoressa Bossi – quello che ho imparato da loro mi ha profondamente segnato. Gabriele, soprattutto, è una persona straordinaria, dalla quale ho imparato come sia possibile andare oltre noi stessi e i nostri problemi». Gabriele Bellotti, infatti, è da quattro anni paziente del reparto oncologico di Busto Arsizio, ma non ha lasciato che la sua diagnosi lo abbattesse e gli impedisse di coltivare nuove passioni che oggi vuole condividere anche con gli altri.

«Guardare le stelle – ricorda Gabriele Bellotti – ci permette di rimettere le cose in prospettiva, di capire meglio chi siamo e dove siamo, e questo è molto importante.Con l’osservatorio potremo condividere questa sensazione anche con chi è in difficoltà, creando delle emozioni che lasciano il segno».

Da questo desiderio nasce dunque il progetto Nebulosa Anima e Cuore, che prevede l’allestimento di un osservatorio grazie alle attrezzature da lui donate. Lo spazio sarà fruibile dalle associazioni del territorio, dai privati e da chiunque si trovi a vivere una situazione di disagio. L’osservatorio sarà ospitato in quello che diventerà il Mai Paura Camp, uno spazio ricevuto dall’associazione grazie ad un bando comunale che accoglierà al suo interno anche un’area dedicata alla pet therapy in acqua.

«Lo scopo – sottolinea Emanuela Bossi – è quello di condividere la visione di Gabriele e creare un luogo dove non solo si possano osservare i corpi celesti, ma dove si abbia anche la possibilità di far volare l’immaginazione oltre la condizione in cui ci si trova». Per dare vita a questo spazio, però, l’associazione necessità dell’aiuto di tutti, ed è per questo che è stato deciso di utilizzare il metodo del crowdfunding sulla piattaforma gofundme.com; il progetto, inoltre, sarà presentato alla cittadinanza giovedì 10 giugno durante una serata a cui sarà presente anche la meravigliosa artista Simona Atzori e sarà possibile ammirare la mostra di pittura di Riccardo Savio.

GUARDA IL VIDEO

«Oggi per me è stata l’occasione di ritrovare un compagno di classe – conclude il sindaco Emanuele Antonelli – che come allora ha una grandissima passione per la vita; sono sicuro che questo spazio lo inaugureremo insieme, e vi prometto che sarò presente anche nel caso non dovessi venir riconfermato. Mai Paura fa tantissimo ogni giorno, e lo fa meravigliosamente, ringrazio il cielo che sia qui a Busto, stateci sempre vicino perché siamo noi ad avere bisogno di voi».

GUARDA IL VIDEO

Loretta Girola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore