/ Sociale

Sociale | 06 giugno 2021, 09:52

La solidarietà si mette in moto: un pulmino nuovo di zecca per la Uildm provinciale

L'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare ha trovato casa a Gorla Maggiore, nei locali del Centro Diurno Integrato “Paolo Albè”. La cerimonia di consegna del nuovissimo e prezioso mezzo a supporto delle attività è l'occasione per lanciare un appello agli autisti volontari: «Fatevi avanti!». Il grazie a 27 generosi imprenditori del territorio. «La sussidiarietà produce risultati importanti»

Il nuovo pulmino della Uildm. Sotto, la presidente provinciale Rosalia Chendi

Il nuovo pulmino della Uildm. Sotto, la presidente provinciale Rosalia Chendi

Un supporto in più per la sezione provinciale della Uildm, nella preziosa attività di sostegno alle persone bisognose. L'Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, con la presidente varesina Rosalia Chendi, ha festeggiato proprio ieri mattina, 5 giugno, nei locali del Centro Diurno Integrato “Paolo Albè” di Gorla Maggiore, dove ha trovato casa, la consegna del nuovissimo pulmino attrezzato per il trasporto delle persone con maggiori difficoltà verso i luoghi di cura, terapia e accoglienza.

«La collaborazione tra privati, associazioni e amministrazione pubblica, nel solco della sussidiarietà, produce risultati importanti per il territorio» sottolinea la vicesindaco di Castellanza, Cristina Borroni, presente alla cerimonia di consegna del nuovo pulmino alla Uildm.

Castellanza, insieme ad altri comuni della provincia (Gorla Maggiore, Gorla Minore, Fagnano, Olgiate, Venegono Inferiore, Lozza e Varese), ha patrocinato l'iniziativa della ditta PMG.

Una bella e sentita sinergia tra le imprese del territorio e le pubbliche amministrazioni, a supporto della buona causa della Uildm. Alla consegna del mezzo erano presenti tutte le realtà produttive del territorio che hanno concesso la loro sponsorizzazione e dato una piccola (grande) mano nel supporto e nell'assistenza alle persone con distrofia muscolare e disturbi motori. Ventisette gli imprenditori che hanno sostenuto l'associazione, con tanto di logo aziendale visibile sulla carrozzeria del pulmino nuovo di zecca.

Ora c'è bisogno di un passo più, per mettere in moto del tutto e a pieno ritmo il motore della solidarietà. «L'associazione è alla ricerca di autisti volontari, fatevi avanti!».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore