Elezioni comune di Varese

 / Salute

Salute | 04 giugno 2021, 14:18

Telecamere puntate sulle sale operatorie del Del Ponte al Congresso nazionale turco di Endoscopia ginecologica

L'équipe del professor Ghezzi fa scuola ed eseguirà in live surgery una isterectomia totale e ovariectomia bilaterale minilaparoscopica in una paziente affetta da voluminosi fibromi uterini

Telecamere puntate sulle sale operatorie del Del Ponte al Congresso nazionale turco di Endoscopia ginecologica

Oggi e domani le sale operatorie dell'Ospedale Del Ponte sono in videocollegamento in diretta con la sede del Congresso nazionale turco di Endoscopia ginecologica. A far scuola nel mondo, ancora una volta, è l'équipe del Prof. Fabio Ghezzi, direttore della Ginecologie e Ostetricia e della Rete Integrata Materno-infantile dell'ASST Sette Laghi.

In particolare, l'intervento eseguito in live surgery è una isterectomia totale e ovariectomia bilaterale minilaparoscopica in una paziente affetta da voluminosi fibromi uterini.

«Si tratta di una tecnica endoscopica avanzata - spiega Ghezzi - in cui vengono utilizzati strumenti chirurgici ed una telecamera ad alta definizione del calibro di 3 mm. Rispetto alla chirurgia laparoscopica tradizionale, è proprio il calibro ridotto degli strumenti ad aumentare ulteriormente i benefici per la paziente, che sono la quasi totale assenza di cicatrici addominali, una rapida ripresa post-operatoria, l'assenza di complicanze di ferita e una ridotta degenza ospedaliera che, nella maggior parte dei casi, è di 24 ore». 

Il Piano Nazionale Esiti recentemente pubblicato da AGENAS ha mostrato come il numero di isterectomie che viene eseguito presso l'Ospedale Del Ponte ogni anno (oltre 600) è tra i più alti d'Italia: il Del Ponte risulta terzo nella classifica nazionale dopo il Policlinico Gemelli di Roma e il S.Anna di Torino.  

«Oltre il 95% di questi interventi è eseguito in chirurgia mini-invasiva con una degenza inferiore a 24 ore nel 50% dei casi - aggiunge Ghezzi - e inferiore a 48 ore nell'85% dei casi. Questi risultati sono possibili solo grazie ad un gruppo di professionisti eccezionali come quello in servizio al Del Ponte. A questo proposito, tengo a ringraziare, oltre ai miei specialisti, anche anestesisti, strumentiste, infermiere e tutto il personale di sala». 

L'equipe del Prof. Ghezzi è stata invitata numerose volte ad eseguire interventi chirurgici sia in presenza in altri Paesi, sia in diretta dall'Ospedale Del Ponte, dotato di sale operatorie e tecnologie davvero all'avanguardia, all'altezza dell'elevata competenza delle équipe che vi operano. USA, Russia, Regno Unito, Spagna, Portogallo, Turchia, Giordania e Malesia sono solo alcuni dei Paesi in cui la competenza ginecologica varesina ha fatto e continua a fare scuola.

A confermare l'elevato livello professionale e tecnico raggiunto sono anche le numerose ricerche condotte da Ghezzi e dai suoi collaboratori sulle tecniche chirurgiche in Ginecologia, ed in particolare su quelle laparoscopiche e minilaparoscopiche, pubblicate su prestigiose riviste scientifiche internazionali. 

Per gli importanti contributi clinici e di ricerca apportati alla comunità scientifica internazionale il Prof Ghezzi è stato insignito nel 2018 del prestigioso riconoscimento di Membro onorario della British Society of Gynecological Endoscopy e il suo reparto al Del Ponte è stato riconosciuto come Center Of Excellence in Minimally invasive Surgery dall'American Association of Gynecological Endoscopy.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore